Picanha!!!

3. ottobre 2012 13:14 | Stampa

Oggi facciamo un viaggio, indovinate dove?

Ma è ovvio!

Nel paese dove ho lasciato un pezzetto di cuore....il Brasile!

Ci sono molte cose che ho assaggiato lì e che ho voglia di replicare, ma questa richiedeva qualche difficoltà in più.

Ma andiamo con ordine.

Avete mai sentito parlare di churrasco, o rodizio? 

Il rodizio è il tipico servizio delle churrascarie brasiliane, può essere di carne o di pesce ma, in etrambi i casi, ha la particolarità di avere come unico limite quello del tuo stomaco e di essere cotto alla brace (non lo stomaco).

Il churrasco, invece, è la preparazione della carne, condita solo con sale grosso e cotta allo spiedo.

In genere funziona così. Voi pagate un prezzo fisso, che dipende dalla churrascaria, e poi il churrasqueiro vi servirà i vari tipi di carne tagliandola direttamente dallo spiedo al vostro piatto, finchè ne avrete voglia.

Ogni commensale avrà a disposizione un bollino dalla doppia faccia, verde se volete essere serviti e rosso se siete sazi e non volete più essere serviti. Una sorta di semaforo :-)

 

 Questa foto l'ho scattata a Rio de Janerio. Eravamo al tavolo con una coppia di sconosciuti  argentini.

Abbiamo conversato tutta la sera, ognuno nella propria lingua, e ci siamo capiti quasi sempre. 

E di cosa possono parlare 2 napoletani e 2 argentini che non si conoscono, seduti alla stessa tavola, in Brasile, se non di calcio?

Ma la regina del churrasco è sicuramente lei, a picanha!

Pensate che, prima di andare in Brasile, non mangiavo carne al sangue. Da quando ho assaggiato la picanha ho cambiato idea, anche perchè è cambiato il mio modo di cucinare la carne.

 

More...

American breakfast pancakes

28. settembre 2012 14:46 | Stampa

Questa è una di quella ricette che, quando vago per il mio archivio "da pubblicare", vedo e penso staiancorallà?, passo oltre e resta lì, nell'oblio....

Eccerto! Mi potesse rispondere mi direbbe che non si può mica pubblicare da sola....ma poi chissà perchè non l'ho fatto prima.

La ricetta, tra l'altro, è una di quelle di Nigella, quindi a colpo sicuro.

Le foto non sono il massimo, ma ho pubblicato di peggio ;-)

Chissà, forse ce ne sono troppe di ricette in rete di pancakes e quindi cercavo di pubblicare cose un pò più originali. Però oggi voglio farlo, tanto una più, una meno che importa....

Quanto sono profonda oggi...davvero, rileggendo mi sono annoiata da sola....

Capitano anche a voi le giornate un pò apatiche in cui il vostro umore è un pò così e non vi va di fare niente? 

Siete ancora lì?

Meglio che vi dò la ricetta, và....

 

More...

Flan al caprino e tartufo su crema di zucca

26. settembre 2012 13:33 | Stampa

Io non seguo gli oroscopi, mai!

Però amo il mio segno zodiacale. 

Per prima cosa è un segno d'acqua e questo mi ricorda il mio amato mare, poi credo sia l'unico segno zodiacale a cui sia stata dedicata una canzone....

"tutto quel che voglio, pensavo, è solamente amoreeeeeeeee".

Il segno zodiacale dei Pesci è rappresentato da due pesci che nuotano in direzioni opposte, questo perchè i pesci sono incapaci di fissare una direzione e sono facilmente influenzabili.

More...

La Pasqualina che non mangerete mai a Genova

24. settembre 2012 14:32 | Stampa

Avviso ai lettori:

Questa torta salata è liberamente tratta dalla ricetta della tradizionale torta Pasqualina Genovese ma non è l'originale, anche se si avvicina abbastanza.

Diffidate dalle imitazioni e da tutte le informazioni che si trovano in rete.

Ora che l'ho fatta e che un pò l'ho studiata, sarebbe un sacrilegio ridurre questa ricetta, antica e patrimonio della nostra cultura, ad una torta salata ricotta e spinaci, per giunta fatta con la pasta sfoglia.

Per maggiori informazioni vi consiglio di visitare il blog La cucina Piccolina dove la Vitto ci racconta questa splendida ricetta della sua famiglia, per le origini invece vi rimando a Menù Turistico.

Come ho affrontato questa sfida? 

More...

Victoria Sponge Cake Eretica

20. settembre 2012 10:00 | Stampa

 

Ci ho pensato, ci ho pensato tantissimo. 

Ci ho provato senza riuscirci, ma ho inisistito perchè mi piaceva tantissimo il tema.

Quando ho visto il contest di Patty ho pensato subito ad un film.

Se esiste un numero di volte moralmente consentito per vedere un film io l'ho superato con Notting Hill, ma non è questo il film che ho scelto Tongue out

No, ero sicura che sarebbero stati in tanti a fare la mia stessa scelta, quindi non andava bene. Io volevo un film solo mio, perchè volevo sì raccontare un piatto attraverso un film, ma volevo che dentro ci fosse anche un pò di me.

Non ho cercato molto lontano. Lo stesso regista (Richard Curtis), 10 anni dopo la pellicola che ho consumato, ha scelto di fare un film dove la molla di tutto è un'altra delle mie grandi passioni, la musica. In particolare la musica rock!

More...

L'immagine può contenere: sMS

La mia ricetta su

 

 

il secondo libro dell'MTChallenge!

 

 

Seguimi

 

 

Google+

Anch'io sono

 

Convertitore cups/grammi

Le ceramiche utilizzate in questo blog sono una produzione artigianale "I Cocci" www.icocci.org

 

I consigli della nutrizionista

Ricette per mese