Tanti auguri a noiiiiii!

30. August 2012 14:59 | Stampa

Un anno fa pubblicavo questo post e inziavo una scommessa con me stessa. 

Mi ero data una scadenza, 6 mesi, entro i quali avrei deciso se continuare a tenere il blog oppure dedicarmi ad altro.

Ahi voi, sono ancora qui, in realtà alla scadenza non ci ho più pensato, ormai c'ero dentro con tutte le scarpe e mi divertivo troppo per smettere.

Come ogni blog compleanno che si rispetti, è tempo di tirare un pò le somme.

Grandi numeri, in senso generale, non ne ho, ma per me sono numeri enormi.

Vedere nelle statistiche le persone che sono passate di qua, da questa piccola finestra che affaccia su di me e sulla mia vita, mi fa uno strano effetto, bello, emozionante e anche un pò inquietante. E' un pò come stare sotto esame, stai sempre attenta a quello che dici anche se ti sembra giusto, e quando senti che stai andando bene inizi a gasarti, però non farò l'errore di rilassarmi ed abbassare la guardia, proprio ora, sul più bello.

In quest'anno ho imparato tante cose su di me, sul mio modo di essere e di cucinare.

Ho imparato tecniche prima sconosciute.

Ho imparato a chiamare le cose con il proprio "nome tecnico".

Ho incontrato , virtualmente e non, tante persone che oggi posso chiamare amiche.

Ho trovato la mia valvola di sfogo da una vita quotidiana a volte troppo stretta e mediocre; qui tutto funziona come dico io, qui è il mio mondo perfetto.

Sono felice quando replicate le mie ricette e vi piacciono. A me sembra già incredibile che qualcuno possa pensare di rifare una mia ricetta, figurarsi riceverne anche i complimenti.....davvero, grazie!

Oggi voglio dirvi quali sono le ricette che in quest'anno vi sono piaciute di più, almeno in termini numerici.

  1. Zeppole di San Giuseppe
  2. Torta di ricotta
  3. Pasta e patate con la provola
Forse è un segno che devo continuare con la mia cucina napoletana e quella della mia famiglia Laughing.
 
Tirate le somme, è tempo di festeggiare!
 
Ho un pò paura a comunicarlo e, in realtà non so neanche bene a cosa vado incontro, comunque....in modo del tutto originale Tongue out, ho deciso di festeggiare con un contest! Il primo, e forse unico, contest di Murzillo Saporito.
 
Volevo scegliere un tema un pò originale, qualcosa che rappresentasse una sfida con voi stessi prima ancora che fra di voi, un pò come è stato per me quest'anno di blog.
Inoltre non volevo essere da sola in questa mia prima avventura, avevo bisogno di una persona esperta, che mi aiutasse a decidere tra le (spero tante) ricette che arriveranno.
E ancora pensavo ad un premio che fosse in linea con tutto questo, un premio bello, che vi facesse ricordare di me e di questa avventura. Un premio prestigioso, che facesse bella mostra di sè su qualche scaffale della vostra casa.
Alla fine tutto è andato a suo posto e posso presentarvi il tema del Primo Contest di Murzillo Saporito:
  

Voglio ringraziare la Malvarosa Edizioni per aver accettato di collaborare a questo mio progetto con tanto entusiasmo e per aver messo in palio uno dei libri a cui faccio la corte da un pò di mesi e che, ovviamente, fa parte del loro catalogo...ma tutto a suo tempo.

Quindi, il tema è La ricetta nel cassetto, quella che da tempo avete in mente di fare e non riuscite per i motivi più vari: mancanza di tempo, difficoltà della ricetta, timore reverenziale oppure è solo rimandata da troppo tempo o, ancora, ci avete già provato ma non ci siete ancora riusciti e continua a girarvi in testa.

Da appassionata di cucina, ne ho un milione nel mio cassetto. Ricette viste su libri di cucina, firmate da grandi chef o viste sui blog che amo seguire ma che ho paura di fare per il timore di fallire. Oppure mangiate in un ristorante, che ho adorato tanto da volerla rifare ma che non ho ancora avuto modo/coraggio di provarci. Ma anche ricette in cui ho fallito miseramente e che tremo al pensiero di riprovarci però, cavoli, prima o poi ci riuscirò!

Vi faccio un esempio.

Il mio pallino più grande è riuscire a fare i cornetti sfogliati.

Ho studiato ore le varie pieghe, le consistenze, le forme geometriche eppure, quando ci ho provato, di sfoglie nemmeno l'ombra, quelli che non ho consumato subito si sono tramutati in pietre il giorno dopo e l'onta della vergogna si è impossessta di me. Non ci ho più provato, ma ci riuscirò, prima o poi. Magari ci provo prima che finisca il contest.

Ecco, io voglio sapere qual'è la vostra ricetta nel cassetto, quella che da anni volete provare ma vi è sempre mancato il coraggio....io vi dò il la...

Spero che il tema vi piaccia e che vi darete da fare, quanto meno per il premio Wink.

Infatti la Malvarosa ha deciso di mettere in palio un libro che io ho adorato al primo sguardo.

 

E' un libro di ricette preparate per re e regine, ricette impegnative per pranzi e cene importanti, secondo la tradizione della cucina aristocratica napoletana del '700, rivisitata in chiave moderna dalla bravissima Giorgia Chiatto.

Ed ecco svelato l'ultimo tassello. 

Ho avuto il piacere di conoscere Giorgia in occasione di un corso con Luca Montersino tenuto nella sua scuola di cucina, solo pochi giorni prima della presentazione di questo libro.

Giorgia è un'appassionata di cucina e del buon cibo, è un'eperta di food styling, ha lavorato con grandi professionisti del settore sia in Italia che all'estero e dirige la scuola di cucina CucinaAmica con sua madre, riconosciuta a livello nazionale.

Sarà lei ad aiutarmi a scegliere la ricetta vincitrice, dopo che io avrò scelto una rosa di finaliste.

Dunque, tutto chiaro?

Formalizziamo un pò di regole.

  • Il contest inizia oggi 31 agosto e termina alla mezzanotte dell'8 ottobre 2012
  • Possono partecipare tutti, anche chi non ha un blog, ma con UNA sola ricetta
  • La ricetta può andare dall'antipasto al dolce, in questo non avete limiti, ma deve essere corredata da almeno UNA foto del piatto finito
  • Deve essere una ricetta mai pubblicata prima, altrimenti non sarebbe una "ricetta nel cassetto", non vi pare?
  • Non deve essere necessariamente una ricetta originale, nel senso che può essere anche una ricetta tratta da un altro blog, da un libro, da una rivista ecc... a patto di citare chiaramente l'autore ed eventualmente linkare la ricetta originale
  • Mi piacerebbe che mi raccontaste perchè la ritenete la "vostra ricetta nel cassetto", anzi, dovete farlo
  • La ricetta può partecipare ad altri contest ma il post deve essere scritto apposta per questo
  • Per partecipare dovete esporre il banner del contest nel post contenente la ricetta partecipante e nella home del vostro blog o nella pagina dedicata ai contest, con il link diretto a questo post
  • Non è obbligatorio diventare miei sostenitori, ma mi farebbe molto piacere. Io sicuramente diventerò una vostra lettrice Wink, se non lo sono già. Se vi fa piacere potete scegliere i diversi canali: Facebook, Twitter o Google+
  • Per partecipare scrivete un commento a questo post linkando la vostra ricetta e, se non avete un blog, inviate una mail, allegando la foto del piatto a  info@murzillosaporito.com 
Un ultima cosa, che non è una regola ma un consiglio....Considerate che a giudicare le vostre ricette sarà un'esperta di food styling e che il tema del contest richiede una ricetta che sia ambiziosa per voi, non necessariamente difficile, ma sicuramente impegnativa.
 
Ora credo sia tutto!
 
Anzi no....non finirò mai di ringraziare la Malvarosa e Giorgia Chiatto per aver accettato con tanto entusiasmo la mia proposta, davvero grazie!
 
Sono troppo curiosa di scoprire cosa bolle nelle vostre testoline, so che mi stupirete :-)
 

Muffins al latte di mandorla e albicocca

29. August 2012 12:26 | Stampa

Questa è una ricetta che ho fatto mesi fa e infatti adesso non le troverete le albicocche però, secondo me, potreste farli ugualmente sostituendo con le pesche.

E' una ricetta tratta dal numero di Giugno 2012 di Cucina Italiana.

More...

Insalata di gamberi, feta e anguria

28. August 2012 13:17 | Stampa

Alzi la mano chi è a dieta? non mi vedete mentre mi sbraccio?

Non so quanto tempo mi ci vorrà per smaltira la quantità di dolci ingurgitati quest'estate in Sicilia, però non sono pentita! Lo rifarei anche domani Laughing.

E poi ci sono modi e modi per mettersi a dieta, e non necessariamente si deve rinunciare al gusto e mangiare insalatine scondite.

Questa ricetta è tratta dal libro "un sano appetito" di Gordon Ramsey ed è BUONISSIMA!!!

More...

Tagliatelle integrali agli asparagi di mare, bottarga e uova d'aringa al profumo di limone

27. August 2012 12:06 | Stampa

Ogni giorno mi stupisco dei gusti culinari di mia figlia.

Ha abbandonato alcuni alimenti per cui prima "usciva pazza" e ha iniziato a preferire cibi dal gusto più deciso, come la colatura di alici, lasciandomi spesso senza parole.

Così, quando andammo in vacanza in Umbria qualche mese fa, mi stupì mangiando un piatto di uova strapazzate al tartufo.

E qualche giorno fa con questo piatto.

Ora, lei ama la pasta lunga.

Fa scorpacciate di spaghetti. prima li spezzavo o li tagliavo con la forchetta, adesso li lascio interi, li avvolgo uno alla volta sulla forchetta e lei li mangia così. A parte quando le piacciono particolarmente, per cui non aspetta me a inizia a prenderli con le mani alla Totò in "Miseria e Nobiltà" e mi fa morire dal ridere.

In questo piatto i sapori sono decisamente forti, quindi ho deciso di alleggerirli con un aroma di limone. Mio marito si è leccato i baffi e la piccola ha pulito il piatto.

Gli asparagi di mare sono considerati alghe ma non crescono in mare, bensì sulle spiagge o nelle paludi marine; sono ricchi di iodio e, in abbinamento a piatti mare, ne intensificano il sapore. 

Sono molto simili agli asparagi selvatici nell'aspetto e vengono consumati scartando la parte centrale, più legnosa, e utilizzando i rametti più esterni.

Per una presentazione un pò diversa ho utilizzato le tagliatelle integrali Benedetto Cavalieri e le ho servite in versione finger food grazie alle ciotoline di Atmosfera Italiana

More...

Bath e Bristol

23. August 2012 14:05 | Stampa

Vi avevo accennato che la mia estate non era proprio finita con il racconto del mio post precedente.

Infatti un piccolo impegno (di cui presto vi parlerò) si è trasformato in una scusa per allungare di un paio di giorni le vacanze e, per la prima volta da quando è nata, il mio garcon ed io ci siamo goduti 2 giorni senza Patata per un week end romantico a Bath e Bristol, due bellissime cittadine nella regione del Somerset inglese.

Iniziamo da Bath, famose per le sue terme romane, le uniche naturali di tutto il Regno Unito.

Davvero bellissime e ben conservate, sicuramente vale la pena di farci un giro.

More...

La mia ricetta su

 

 

il secondo libro dell'MTChallenge!

 

 

Seguimi

 

 

Google+

Anch'io sono

 

Convertitore cups/grammi

Le ceramiche utilizzate in questo blog sono una produzione artigianale "I Cocci" www.icocci.org

 

I consigli della nutrizionista

Ricette per mese