Blondies al grano saraceno mirtilli e mandorle

25. aprile 2014 09:44 | Stampa

Due post in una settimana?

Non è vero, non ci credo!

E infatti non ci credo finchè non ho finito di scrivere e cliccato sul tastino pubblica.

Ma dopo tanto tempo ho una ricetta gluten free da pubblicare il venerdì per il Gluten Free Friday e non solo.....Sono ancora in tempo per il contest della mia amica FornoStar, non posso perdere quest'occasione.

Questa ricetta nasce dall'esigenza di consumare una confezione di farina di grano saraceno dimenticata e in scadenza, comprata in tempi non ancora sospetti, quando avevo tempo di cucinare e le idee erano tante.

Poi è arrivato Alessandro!

Inoltre questa ricetta è liberamente tratta da "Cookies" di Martha Stewart, riadattata alle esigenze della mia dispenza e completamente preparata dal mio garcon.

Io l'ho solo fotografata e mangiata e devo dire che è stato davvero, davvero bravo.

Il grano saraceno mi piace tantissimo e, contrariamente da quanto suggerisce il nome, è completamente senza glutine.

I blondies invece sono la versione non cioccolattosa dei brownies. Il cioccolato è sostituito da una dosa importante di zucchero di canna, non li avevo mai fatti e neanche mai mangiati e devo dire che questa versione molto rustica mi è davvero piaciuta....li rifaremo!

More...

Bath Salad

20. giugno 2013 15:18 | Stampa

In questi primi mesi di espatrio, il mio passatempo preferito è stato sfatare tutti i pregiudizi e i falsi miti sull'Inghilterra che mi portavo dietro dall'Italia, soprattutto quelli suggeriti dagli altri (di cui la maggior parte non è neanche mai stata qui).

Finora l'unico mito confermato è che gli inglesi parlano sempre del tempo, e come biasimarli. In compenso il clima non fa poi così schifo come dicono, certo non è fantastico, ma io credo che in realtà questa sia una voce che hanno messo in giro loro.

Gli inglesi non sono affatto freddi, anzi. Sono prevalentemente dei chiacchieroni. Loro parlano, tu capisci la metà di quello che dicono eppure proseguono....gli piace proprio parlare.

Non è vero che qui il cibo fa schifo. Qui si trova di tutto, ogni tipo di cucina al mondo, ho già adocchiato un ristorante nepalese al centro....

E ci sono ingredienti fantastici, prevalentemente sconosciuti all'estero che meritano di essere assaggiati, cucinati, esportati.

Spesso ve ne ho parlato qui, perchè anch'io li sto scoprendo piano piano. Ma oggi vorrei parlarvi di alcuni prodotti tipici di Bath, di questa meravigliosa cittadina che mi ospita da un pò.

Un pò come Cardini che una volta trasferitosi in America, volle celebrare l'Italia con un piatto che ne racchiudesse i sapori, così ho fatto io, o almeno ci ho provato, in questa insalata, ma al contrario, cioè con Bath.

More...

Un capolavoro di biscotti: Chocolate Crackles

25. marzo 2013 15:52 | Stampa

Li avevo visti sul sito di Martha Stewart ed era da tempo che volevo farli.

Questi biscotti hanno attirato subito la mia attenzione per la particolare crosticina di zucchero in contrasto con l'elevato contenuto cioccolattoso.

L'occasione per provarli mi è stata offerta da Laura, che questo mese ha aperto le porte del suo blog per The recipetionst.

Non ho cambiato nulla della ricetta, ho solo sostituito la bacca di vaniglia con un cucchiaino di essenza alla vaniglia e vi consiglio di farli perchè sono fantastici!!!

GRAZIE LAURA!

 

Ingredienti per circa 30 biscotti:

225g cioccolato fondente

200g farina 00

55g cacao amaro

2 cucchiaini di lievito

1 pizzico di sale

125g burro a pomata a T ambiente

300g zucchero di canna passato al mizer

i semi di 1 bacca di vaniglia (io un cucchiaino di essenza alla vaniglia)

80 ml di latte

2 uova grandi

zucchero semolato e a velo per la copertura.

Non diminuite le dosi che ve ne potreste pentire.

 

More...

Gelato al cioccolato e gingerbread e senza gelatiera!

16. luglio 2012 11:59 | Stampa

Vi ho mai detto che non ho pazienza?

Niente, non ci riesco! Neanche per le cose che amo di più, come cucinare. 

Per questo motivo, su questo blog, non trovate tantissime torte decorate in pasta di zucchero. Perchè odio stare lì ore a modellare, impastare, decorare....le faccio anche, soprattutto per mia figlia, ma non sto lì a perderci tanto tempo, insomma, non credo che sia un'attività per tutti e sicuramente non fa per me.

E non faceva per me neanche fare il gelato in casa, soprattutto se non ho la gelatiera, perchè non ho la pazienza di star lì a rimestare il gelato ogni tot per raggiungere la giusta densità, cremosità ecc....

Voglio dire, abito a 10 minuti da una delle migliori gelaterie della Campania, ma chi me lo fa fare?

Già.

E chi me lo fa fare!

Io lo so. E voi?

E' l'MTC! E la Mapi

Se una vince l'MTC 2 volte è normale che, a noi comuni mortali, venga un pò di tremarella prima di conoscere l'argomento della sfida.

Per quanto mi riguarda, giustamente!

A onor del vero, ci ho anche provato una volta a fare il gelato in casa, alla mozzarella per la precisione. La pattumiera ha gradito....

Poi, come un faro nella notte, arriva mia suocera, che dice di avere una gelatiera e che me la darebbe anche.....VEDO LA LUCE!

Programmo una domenica all'insegna del gelato, immagino che con la gelatiera dovrei aver finito per pranzo, due ore di riposo, nel pomeriggio si mangia gelato.

E invece la gelatiera non va e quando me ne sono accorta avevo già due basi a riposare in frigo....non si scappa. Mi tocca frullare! Ho passato tutto il pomeriggio alle prese con il gelato, però è venuto perfetto, anche se non è stato facile fotografarlo.

 

 More...

Madeleines al cardamomo e miele di eucalipto

19. marzo 2012 13:09 | Stampa

Oggi è la festa del papà, ma io ho già pubblicato le mie zeppole, che tralaltro hanno fatto un boato di visite negli ultimi giorni, quindi deduco che vi siano piaciute.

Ma oggi vorrei fare gli auguri a mio marito Stefano, perchè è il migliore papà che potessi desiderare per mia figlia e spero che un giorno anche lei possa riconoscerglielo.

Per ora se le chiedi che giorno è oggi dice "apà" e stamattina gli ha dato 4 bacetti  senza fare una piega, che  è già un record mondiale!

E poi ovviamente voglio fare gli auguri al mio papà che, anche se non potrà mai leggere questo post, sono certa sentirà il mio amore e il mio pensiero per lui, ovunque lui sia.....

Ma basta con le parole strappa-lacrime e passiamo alla ricetta....

Ultimo giorno per partecipare al contest di Cranberry, ho già partecipato con una ricetta salata, quindi oggi propongo una ricetta per la categoria dolce.

More...

L'immagine può contenere: sMS

La mia ricetta su

 

 

il secondo libro dell'MTChallenge!

 

 

Seguimi

 

 

Google+

Anch'io sono

 

Convertitore cups/grammi

Le ceramiche utilizzate in questo blog sono una produzione artigianale "I Cocci" www.icocci.org

 

I consigli della nutrizionista

Ricette per mese