Sartú di riso con genovese di polpo e vellutata di polpo e arancia

20. aprile 2017 08:03 | Stampa

Nonostante il mio modo di cucinare (e di mangiare) sia molto cambiato dopo il mio trasferimento in Inghilterra, resta comunque una certa napoletanitá, viscerale, spontanea e a volte inaspettata nel mio modo di pormi di fronte al cibo.

Soprattutto quando si parla di ricette legate a doppio filo ai miei ricordi, alla mia famiglia alla mia cittá natale.

Ecco perché é stato difficilissimo affrontare questa sfida per me.

Seguire delle regole, regole cosí diverse dal mio modo di preparare questo piatto, dal modo in cui lo prepara mia nonna, ancora alla soglia dei 96 anni, dal mio modo di mangiarlo, ha richiesto un enorme sforzo da parte mia che sono solita prepararlo senza bilancia, senza dosi, aggiungendo un pó di questo e un pó di quello, a occhio, di pancia, annusando, assaggiando talvolta ad occhi chiusi.

E comunque per amore dell'MTC l'ho fatto, perché lo faccio ogni mese e continueró a farlo, per fare  onore a Marina che avrei scelto anch'io come vincitrice il mese scorso e perché mi piace sperimentare anche con le ricette cosiddette “sacre”.

E cosí ho giocato con due grandi classici della cucina napoletana, tra le ricette a me piú care della tradizione napoletana, il sartú di riso, oggetto della gara, e la genovese.

E siccome era da tanto che volevo provare la genovese di polpo e l'unico modo per partecipare era farlo da Napoli, da casa di mia madre, dove posso trovare un polpo degno di questo nome, per questa volta ho messo da parte le influenze british e sono tornata alle mie origini.

Sartú di riso alla genovese di polpo e vellutata di polpo e arancia

More...

Oh bother!

17. febbraio 2016 12:37 | Stampa

English version below

 

Oh bother! Come direbbe Winnie de Pooh, grande estimatore di miele.

Devo confessare che non ho fatto i salti di gioia quando ho saputo che il tema della sfida dell'MTC sarebbe stato un ingrediete. 

E non tanto per l'ingrediente in sé, il miele, che amo moltissimo e che uso molto in cucina ed in generale.

Per me l'MTC é prima una scuola di cucina, poi una sfida con me stessa ed in fine una gara.

E, devo confessare, che, quando ci fu la sfida sulla castagna, per la prima ed unica volta ho sentito che di non avere acqusito nulla di nuovo.

E' stata, per me, la gara meno interessante da quando partecipo all'MTC.

Avevo collegato questa cosa al tema ma probabilmente é stato piú il mio stato d'animo, il mio modo di affrontare quella sfida che ha inciso sul risultato.

Non si puó sempre essere al meglio.

Questa volta, dopo aver letto il post di Eleonora e Michael, pur non essendo felicissima, ho voluto impegnarmi di piú, non iniziare con il piede sbagliato e, devo dire, ha funzionato perché ho affrontato la gara con il solito entusiasmo.

Ció nonostante la paura di sbagliare era tanta. Con un tema cosí vasto é facile allontanarsi dall'obiettivo, per cui l'ho presa "easy". 

Ho deciso di proporre una ricetta che faccio spessissimo aggiungendo un pó di sapore rispetto al solito ed un'altra che é piú o meno nel mio DNA.

 

Bistecche di agnello marinate al miele, aglio e rosmarino con carote arrosto al sumac


 

More...

Muffin in tazza con marmellata di mandarino

24. marzo 2015 15:29 | Stampa

Da quando ho deciso di diventare mamma a tempo pieno il tempo si é praticamente smaterializzato e le mie assenze su questo blog ne sono il segno tangibile.

Quando andavo in ufficio ogni giorno fino alle 18 del pomeriggio almeno potevo dedicare al blog la mia pausa pranzo, ora finisco spesso per mangiare in piedi in cucina mentre faccio mille altre cose. La pausa pranzo non esiste piú.

Il ritorno in termini di tempo dedicato a loro, di momenti passati insieme, coccole senza interruzioni, é incalcolabile.

Quindi ho capito che piú tempo libero hai e piú ne sprechi. Ma dev'esserci qualcosa di sbagliato in me se decido di dedicare due o tre di queste preziose ore per dare una mano all'asilo di Giulia, momentaneamente a corto di personale.

Attenzione. A corto di personale vuol dire che invece di essere 5 maestre per 20-25 bambini come al solito, difficilmente riescono ad essere piu di 4 e quindi hanno difficoltá a seguire tutti i bambini.

Non vi dico il mal di testa che ho adesso che sto scrivendo questo post. I bambini sono bellissimi ma devo confessarvi che, tutti insieme, mi spaventano un pochino.

Giá mi spaventerebbero se fossero tutti italiani, ma il fatto che parlino inglese e che siano bambini tutto in uno lo trovo davvero inquietante.

Vero é che ho avuto un'aiutante d'eccezione, la mia piccole Giulia, che non ha fatto altro che ripetere a tutti "My mummy is going to stay today" ed a presentare a tutti il suo fratellino Alex e tutti a risponderle "I know it, Giulia".

Mal di testa o no al The |reciptionist devo partecipare e, grazie ad Enrica, ho avuto finalmente la possibilitá di sperimentare un dolce in tazza.

Ho utilizzato la marmellata di mandarini che a me piace tantissimo, forse perché un pó piú amara di quella di arance, ed ho utilizzato gli ultimi mandarini freschi della stagione per guarnire.

More...

Rhubarb & orange muffins di Delia Smith per lo Starbooks

25. novembre 2013 11:36 | Stampa

Oggi faccio parte anch'io della squadra dello Starbooks. E' stato davvero divertente questo mese e soprattutto è stato bellissimo sfogliare il libro di Delia Smith. Credo che vedrete presto altre ricette su questo blog.

Ma nel frattempo se vi va di vedere la ricetta della foto andate qui.

Una ricetta "normale" ed una ricetta perfetta di Loredana

23. maggio 2013 15:52 | Stampa

E, in realtà, volevo fare anche quella eccezionale ma non ho trovato l'ingrediente che mi serviva. Sarà per la prossima, tanto me la segno!

Copiare le ricette di Loredana è un piacere, non solo perchè riescono sempre al primo tentativo, pure a me che sono un pò capra, ma anche perchè sono buonissime.

Ho scelto 2 ricette. La prima lei la definisce "normale", come a dire " e che la pubblico a fare, son capaci tutti a fare un ciambellone" ma lei ci mette la purea di arance dentro, mica il succo  e fa una cosa che profuma la casa per 2 giorni almeno. Quindi non solo è bella e buona, ma funziona anche come deodorante per ambienti....se è una cosa normale questa...

Comunque io avevo salvato la ricetta il giorno che l'ha pubblicata, quindi non ci ho pensato molto.

Ciambella all'arancia

More...

L'immagine può contenere: sMS

La mia ricetta su

 

 

il secondo libro dell'MTChallenge!

 

 

Seguimi

 

 

Google+

Anch'io sono

 

Convertitore cups/grammi

Le ceramiche utilizzate in questo blog sono una produzione artigianale "I Cocci" www.icocci.org

 

I consigli della nutrizionista

Ricette per mese