And the winner is.......

2. novembre 2012 11:23 | Stampa

E' arrivato il momento di proclamare il vincitore del mio primo (e forse ultimo) contest.

Sono felice di aver scelto Giorgia come co-giudice di questa gara e capirete meglio il perchè leggendo le sue motivazioni.

Io posso solo dire che mi ha letto nel pensiero! Non solo per quanto riguarda la scelta del vincitore (che mi trova perfettamente d'accordo), ma anche per le parole che ha speso per ogni finalista. Eh sì, è stata così carina da non dimenticarsi di nessuna ricetta, dando importanza a tutte nello stesso modo.

Ma il vincitore può essere uno solo e quindi lascio a lei la parola....

Ho finalmente avuto modo di valutare le tue segnalazioni con calma e devo dirti che è stato piuttosto difficile erigermi a giudice, a) perchè è un ruolo che non mi si addice tanto, b)perchè ho apprezzato molto tutti i lavori proposti, per la passione, la dedizione e l'amore che trapelavano. 

La mia prima esitazione su chi dovesse essere il vincitore si è soffermata  sui due lavori tecnicamente più "perfetti", le croccanti e dorate "fette perfette", riuscite dopo vari tentativi e ben calibrate;  e la classica ed elegante, per non dire intramontabile torta ai frutti di bosco, fresca e bella nella foto semplice e pulita.

Poi la mia indecisione ha valutato l'impegno e la volontà di mettersi in gioco del più complesso arrosto in crosta, e la fantasia di cupcake davvero originali.

Infine però mi sono soffermata con più attenzione sul delicato antipasto piemontese tramandato dalla suocera e finalmente sperimentato...per approdare come decisione finale senza rimorsi ai biscottini al vino!

Credo che questa ricetta risponda più che mai al "contest una ricetta nel cassetto", perchè tramandata con amore, trascritta di quaderno in quaderno, da nonne a figlie, nuore, nipoti, di donna in donna, per preservare la propria storia e la propria memoria! la cannella ha il profumo di dolci antichi...e so che per quanto avere in eredità preziosi quaderni non è una fortuna di tutti, sprono tutte o tutti a produrne per chi si ama, come a seguito di quest'esperienza, tornerò a fare con il mio, da un po' abbandonato a favore di un'interminabile cartella nel pc!

Quindi grazie Valeria e grazie a tutte voi che mi avete reso partecipe di piccoli sogni nel cassetto, di ambizioni e storie di vita!


Complimenti Luna!!!!

 

Sei riuscita a cogliere in pieno lo spirito con cui ho dato il via a questo giochino. Il tuo post mi ha emozionato tanto, immaginando quei quaderni ricopiati e passati da generazioni nella tua famiglia.

Anch'io ho i miei quaderni con le ricette scritte a mano, nonostante il blog, e mi commuove immaginare che un giorno mia figlia possa sfogliarli e riprodurre le ricette che parlano di me.

Quindi GRAZIE! E GRAZIE anche alle altre finaliste, siete state bravissime, ormai non so più quante volte l'ho detto...e grazie ai partecipanti tutti!

Ora cara Luna, puoi inviarmi il tuo recapito all'indirizzo info@murzillosaporito.com in modo da inviarti il libro di Giorgia gentilmente offerto in occasione del contest dalla Malvarosa Edizioni

 

E a tutti gli altri non resta che acquistarlo perchè è davvero un bellissimo libro di ricette da sfoderare nelle occasioni più importanti!

Il mio pane del sabato in ritardo ed extralarge

29. ottobre 2012 14:43 | Stampa

Ed eccolo qui il mio ciccione!

Bruttino, esploso, ma buonissimo!

In realtà quando l'ho fatto sono stata colta da un raptus...cioè, in realtà, dovrei smetterla di frequentare quel gruppo di matte su Fb una volta pubblicata la mia ricetta, pensata, studiata e ponderata....e invece io continuo imperterrita e poi succede che mi fanno tornare la voglia di impastare quando potrei passare oltre Laughing

Il ripieno è un classico qui a Napoli, soprattutto per i cornetti!

In questo caso però, non poteva essere una crema pasticcera classica perchè il pane del sabato non accetta nulla che contenga latte e quindi, per la prima volta, ho prepartao una crema usando l'acqua.

Il risultato è stata una crema leggera e deliziosa, dal gusto delicato.


Pane dolce alla crema (all'acqua) e amarene


More...

Victoria Sponge Cake Eretica

20. settembre 2012 10:00 | Stampa

 

Ci ho pensato, ci ho pensato tantissimo. 

Ci ho provato senza riuscirci, ma ho inisistito perchè mi piaceva tantissimo il tema.

Quando ho visto il contest di Patty ho pensato subito ad un film.

Se esiste un numero di volte moralmente consentito per vedere un film io l'ho superato con Notting Hill, ma non è questo il film che ho scelto Tongue out

No, ero sicura che sarebbero stati in tanti a fare la mia stessa scelta, quindi non andava bene. Io volevo un film solo mio, perchè volevo sì raccontare un piatto attraverso un film, ma volevo che dentro ci fosse anche un pò di me.

Non ho cercato molto lontano. Lo stesso regista (Richard Curtis), 10 anni dopo la pellicola che ho consumato, ha scelto di fare un film dove la molla di tutto è un'altra delle mie grandi passioni, la musica. In particolare la musica rock!

More...

Insalata di gamberi, feta e anguria

28. agosto 2012 13:17 | Stampa

Alzi la mano chi è a dieta? non mi vedete mentre mi sbraccio?

Non so quanto tempo mi ci vorrà per smaltira la quantità di dolci ingurgitati quest'estate in Sicilia, però non sono pentita! Lo rifarei anche domani Laughing.

E poi ci sono modi e modi per mettersi a dieta, e non necessariamente si deve rinunciare al gusto e mangiare insalatine scondite.

Questa ricetta è tratta dal libro "un sano appetito" di Gordon Ramsey ed è BUONISSIMA!!!

More...

Zeppolone con chantilly al gelsomino e vi presento un'amica

30. maggio 2012 10:56 | Stampa

Prima di tutto volevo ricordarvi una cosa importante:

Se non lo avete ancora fatto inviate un SMS al numero 45500 per aiutare la popolazione emiliana che ha subito il terribile terremoto dei giorni scorsi e fatelo anche domani, dopodomani....

E' solo una goccia nel mare ma, in fondo, il mare è fatto di gocce, no? Wink


L'amica che voglio presentarvi è colei che ha fatto il piatto che vedete nella foto. Da oggi vedrete spesso i suoi lavori su questo blog.

Dovete sapere che io sono un pò allergica a tutto ciò che è industriale e fatto in serie, per questo adoro Rosalba che, oltre ad essere una fantastica decoratrice, è una persona dolcissima e molto disponibile.

Lei ovviamente ha le sue collezioni ma, è disponibile anche a sviluppare sui vostri piatti dei disegni che vi piacciono o che magari avete fatto voi. Ovviamente potrete mettervi d'accordo sulle spedizioni.

Inoltre, se vi trovate nella zona di Napoli, presso il suo laboratorio I Cocci, Rosalba organizza dei corsi di ceramica e decorazione. Quindi se avete voglia di esprimere la vostra creatività e manualità e volete passare un pomeriggio in buona compagnia contattatela e poi mi direte Wink

Il piatto è una lavorazione artigianale I Cocci - www.icocci.org  

More...

La mia ricetta su

 

 

il secondo libro dell'MTChallenge!

 

 

Seguimi

 

 

Google+

Anch'io sono

 

Convertitore cups/grammi

Le ceramiche utilizzate in questo blog sono una produzione artigianale "I Cocci" www.icocci.org

 

I consigli della nutrizionista

Ricette per mese