Babà al cioccolato con licoli

2. June 2014 11:39 | Stampa

Non ne esco più.....

Il babà è il mio dolce preferito, lo ammetto, e lo preparo spesso ma questa ricetta e tutto l'entusiasmo di questo mese mi ha fatto partire una voglia che non si è esaurita con la gara.

Tanto più che ho dovuto anche rifarlo più volte per restare in concorso visto che, per utilizzare il mio licoli, ho dovuto rivedere leggermente le proporzioni della ricetta di Antonietta.

E tanto più che mi girava in testa un'idea che non sarebbe comunque stata in gara, anzi due (stay tuned)....

Quindi prima che si passi alla prossima ricetta volevo condividere comunque il mio esperimento, perfettamente riuscito, con il licoli. Magari torna utile a qualcuno.

Naturalmente è possibile farli anche utilizzando il lievito di birra e sostituendo 20 g di farina con il cacao nell'ultimo impasto seguendo la ricetta del mio precedente post.

Babà al cioccolato allo Strega con licoli, con panna e lamponi

 

Ingredienti:

390 g di farina bio tipo 0 Manitoba

3 uova  cat a grandi

100g di burro

75 g di latte

25 g di zucchero

20 g di cacao

20 g di licoli rinfrescato

10 g di lievito di birra

½ cucchiaino di sale

Dalla ricetta di Antonietta

Primo impasto

Versare in una ciotola 190 g di farina, fare la fontana, aggiungere 1 uovo, il lievito madre, lo zucchero e 30 g di latte tiepido. Impastare, coprire con un telo umido e attendere il raddoppio.

Secondo impasto

Versare in un'altra ciotola la restante farina (160 g), aggiungere il primo impasto e 1 uovo, sciogliere bene e amalgamare, poi incorporare il secondo uovo, Impastare  energicamente per 10 minuti, battendo contro i bordi della ciotola e aggiungendo man mano del latte a cucchiaiate. Sciogliere il burro a bagnomaria o in un microonde e versarlo a filo sull’impasto, incorporandolo lentamente. Per ultimo, in una tazzina “impastare” il lievito di birra con il sale finché diventa una cremina  liquefatta e aggiungere anche questa alla massa. Una volta incorporati tutti gli ingredienti, ribaltare l’impasto su un piano da lavoro e lavorare come descritto nel precedente post.

Ricavarne 11 palline e sistemarle negli stampini monoporzione precedentemente imburrati. Ogni pallina deve arrivare a metà altezza dello stampino. Sistemarli in una teglia e lasciar lievitare in forno spento con luce accesa fino a quando triplicano di volume, fuoriuscendo dal bordo superiore formando una calottina di circa 2 cm. 

Preriscaldare il forno a 200°, infornare, abbassare a 180° e cuocere per 20 minuti. A metà cottura coprire con un foglio di alluminio.

A cottura ultimata lasciar intiepidire per 10 minuti, staccarli delicatamente dagli stampini (basta reggere lo stampino con una mano e con l’altra tirare e contemporaneamente roteare leggermente la calottina) e adagiarli in una ciotola larga. 

 

Per la bagna:

700 ml di acqua

200 g di zucchero

una stacca di vaniglia

una stecca di cannella

un bicchierino di Strega

 

Lasciate sobbollire tutti gli ingredienti per 15 minuti poi filtrate.

Versare  sui babà che avrete messo in un piatto largo e dai bordi alti e, aiutandovi con un mestolino, raccogliete la bagna dal fondo del piatto per versarla nuovamente sui babà finchè non risulteranno bene inzuppati.

 

Per completare:

Miele d'arancio per lucidare

Panna fresca leggermente zuccherata e montata

lamponi freschi

 

Per completare riscaldate leggermente il miele per renderlo liquido e spennellate i babà, irrorateli ancora con lo Strega e guarniteli con panna e lamponi.

Anche in versione "murzillo saporito" utilizzando gli stampi dei mini savarin :-)

 

Ode alla suocera.....e alla caprese!

23. January 2014 13:30 | Stampa

Non è la prima volta che pubblico una sua ricetta su queste pagine. 

So che spesso c'è una sorta di competizione, una regola non scritta per cui nuore e suocere si trovano o combattersi il cuore e lo stomaco di un uomo. Per noi non è così, anche perchè lo stomaco di mio marito è grande e può contenere tutto il cibo necessario a mantenere la pace tra le due cucine. 

Va detto comunque che ci sono cose per cui mia suocera non si batte, anche ripetendo passo passo la sua ricetta. Come in questo caso, la caprese, uno dei miei dolci preferiti.

La mia è molto buona ma la sua resta la migliore caprese che io abbia mai mangiato.

E siccome so che mia suocera non è gelosa delle sue ricette, sono certa che non le spiacerà se condivido con voi la sua meraviglia.

More...

Rhubarb & orange muffins di Delia Smith per lo Starbooks

25. November 2013 11:36 | Stampa

Oggi faccio parte anch'io della squadra dello Starbooks. E' stato davvero divertente questo mese e soprattutto è stato bellissimo sfogliare il libro di Delia Smith. Credo che vedrete presto altre ricette su questo blog.

Ma nel frattempo se vi va di vedere la ricetta della foto andate qui.

Millefoglie di fillo alle fragole

1. July 2013 14:58 | Stampa

Domani finalmente si parte per le vacanze. Si torna in Italia dopo 6 mesi qui in UK.

L'inverno è stato lungo, ma la primavera è stata generosa.

Inizio davvero ad innamorarmi di questo posto, per quello che offre, per come lo fa, così generoso, come non mi aspettavo. Ma mi manca casa mia, mi manca la mia famiglia e non vedo l'ora di passare alcuni giorni con loro.

Per cui il blog chiude fino a fine luglio, ma non preoccupatevi, non vi lascio a bocca asciutta.

Vi saluto con un dolcino che a noi è piaciuto tantissimo, molto semplice e fresco, adattissimo alla stagione.

La ricetta originale prevedeva le arance, ma io ho preferito le fragole che in questo periodo sono buonissime, almeno qui. Ma potete usare tutta la frutta che volete.

More...

Una ricetta "normale" ed una ricetta perfetta di Loredana

23. May 2013 15:52 | Stampa

E, in realtà, volevo fare anche quella eccezionale ma non ho trovato l'ingrediente che mi serviva. Sarà per la prossima, tanto me la segno!

Copiare le ricette di Loredana è un piacere, non solo perchè riescono sempre al primo tentativo, pure a me che sono un pò capra, ma anche perchè sono buonissime.

Ho scelto 2 ricette. La prima lei la definisce "normale", come a dire " e che la pubblico a fare, son capaci tutti a fare un ciambellone" ma lei ci mette la purea di arance dentro, mica il succo  e fa una cosa che profuma la casa per 2 giorni almeno. Quindi non solo è bella e buona, ma funziona anche come deodorante per ambienti....se è una cosa normale questa...

Comunque io avevo salvato la ricetta il giorno che l'ha pubblicata, quindi non ci ho pensato molto.

Ciambella all'arancia

More...

La mia ricetta su

 

 

il secondo libro dell'MTChallenge!

 

 

Seguimi

 

 

Google+

Convertitore cups/grammi

Image and video hosting by TinyPic

Le ceramiche utilizzate in questo blog sono una produzione artigianale "I Cocci" www.icocci.org

 

Anch'io sono

 

I consigli della nutrizionista

Ricette per mese

TextBox