Merenda: Brioche al latte, simil Kinder Brioss

17. settembre 2017 09:00 | Stampa

Oggi faccio outing!

Da bambina facevo merenda con le merendine del Mulino Bianco.

Adoravo anche la pubblicitá, con il mulino, il mugnaio e sua moglie.

Collezionavo quelle adorabili gommine a forma di biscotto o merendina e tutte le soprese che venivano fuori da quegli scatolini simili a quelli dei fiammiferi, li ricordate?

Mia madre mi nutriva di quelle merende senza troppe preoccupazioni.

Oggi, le merendine confezionate sono viste con sospetto (per usare un eufemismo).

Nutrire i propri figli con una roba del genere é considerata quasi una condanna a morte o, almeno, a qualche indicibile malattia.

Ammetto che prima tante cose non si conoscevano, era il boom del consumismo, e si mangiava con meno consapevolezza.

Anche io cerco di non dare ai miei bambini cose confezionate, troppo elaborate e, se riesco, cerco di fare tutto in casa, con prodotti freschi.

Eppure quelle merendine le ricordo con affetto e, a volte, con un pó di nostalgia.

Oggi, con il Calendario del Cibo Italiano, vi offriamo la soluzione.

 

Oggi é la giornata dedicata alla Merenda e, con alcune colleghe, abbiamo voluto celebrarla riproducendo alcune tra le merende piú popolari.

Ce n'é per tutti i gusti, e vi invito vivamente a dare un'occhiata alla carrellata di meraviglie che ne é uscita fuori. Io ho giá la mia lista di preferite da rifare.

 

Io vi propongo delle brioscine alla crema di latte simili ai Kinder Brioss.

More...

Muffin in tazza con marmellata di mandarino

24. marzo 2015 15:29 | Stampa

Da quando ho deciso di diventare mamma a tempo pieno il tempo si é praticamente smaterializzato e le mie assenze su questo blog ne sono il segno tangibile.

Quando andavo in ufficio ogni giorno fino alle 18 del pomeriggio almeno potevo dedicare al blog la mia pausa pranzo, ora finisco spesso per mangiare in piedi in cucina mentre faccio mille altre cose. La pausa pranzo non esiste piú.

Il ritorno in termini di tempo dedicato a loro, di momenti passati insieme, coccole senza interruzioni, é incalcolabile.

Quindi ho capito che piú tempo libero hai e piú ne sprechi. Ma dev'esserci qualcosa di sbagliato in me se decido di dedicare due o tre di queste preziose ore per dare una mano all'asilo di Giulia, momentaneamente a corto di personale.

Attenzione. A corto di personale vuol dire che invece di essere 5 maestre per 20-25 bambini come al solito, difficilmente riescono ad essere piu di 4 e quindi hanno difficoltá a seguire tutti i bambini.

Non vi dico il mal di testa che ho adesso che sto scrivendo questo post. I bambini sono bellissimi ma devo confessarvi che, tutti insieme, mi spaventano un pochino.

Giá mi spaventerebbero se fossero tutti italiani, ma il fatto che parlino inglese e che siano bambini tutto in uno lo trovo davvero inquietante.

Vero é che ho avuto un'aiutante d'eccezione, la mia piccole Giulia, che non ha fatto altro che ripetere a tutti "My mummy is going to stay today" ed a presentare a tutti il suo fratellino Alex e tutti a risponderle "I know it, Giulia".

Mal di testa o no al The |reciptionist devo partecipare e, grazie ad Enrica, ho avuto finalmente la possibilitá di sperimentare un dolce in tazza.

Ho utilizzato la marmellata di mandarini che a me piace tantissimo, forse perché un pó piú amara di quella di arance, ed ho utilizzato gli ultimi mandarini freschi della stagione per guarnire.

More...

Cream tea

12. giugno 2013 13:03 | Stampa

Vi avevo promesso di rivelarvi che fine ho fatto fare alla mia marmellata, ed ecco qui.

Se avrete mai il piacere di venire nel sud ovest dell'Inghilterra, avrete sicuramente l'occasione di assaggiare il delizioso Cream tea.

Altro non è che thè servito con scones caldi appena sfornati farciti con clotted cream e marmellata di fragole.

E' tipico di questa zona, ma soprattutto del Devon e della Cornovaglia. 

Non è proprio dietetico ma vi assicuro che l'ora del thè non sarà più la stessa dopo.

La clotted cream è una panna molto densa, dal colore giallino,  che si ottiene dalla cottura di latte di mucca non pastorizzato e lasciato in tegame per molte ore finchè la crema non sale a galla e si formano dei coaguli. Infatti la parola "clot", vuol dire proprio coagulo quindi letteralmente vuol dire "panna coagulata".

Per ovvi motivi io qui la trovo facilmente ma ho letto qui che può essere sostituita da panna e mascarpone mescolati insieme ma non garantisco la perfetta riuscita.

Oppure, se preferite il procedimento più lungo ma altrettanto semplice potete vedere qui

La ricetta degli scones è quella di Nigella Lawson ed è buonissima, facilissima e velocissima da fare.

 

More...

Una ricetta "normale" ed una ricetta perfetta di Loredana

23. maggio 2013 15:52 | Stampa

E, in realtà, volevo fare anche quella eccezionale ma non ho trovato l'ingrediente che mi serviva. Sarà per la prossima, tanto me la segno!

Copiare le ricette di Loredana è un piacere, non solo perchè riescono sempre al primo tentativo, pure a me che sono un pò capra, ma anche perchè sono buonissime.

Ho scelto 2 ricette. La prima lei la definisce "normale", come a dire " e che la pubblico a fare, son capaci tutti a fare un ciambellone" ma lei ci mette la purea di arance dentro, mica il succo  e fa una cosa che profuma la casa per 2 giorni almeno. Quindi non solo è bella e buona, ma funziona anche come deodorante per ambienti....se è una cosa normale questa...

Comunque io avevo salvato la ricetta il giorno che l'ha pubblicata, quindi non ci ho pensato molto.

Ciambella all'arancia

More...

Il mio pane del sabato in ritardo ed extralarge

29. ottobre 2012 14:43 | Stampa

Ed eccolo qui il mio ciccione!

Bruttino, esploso, ma buonissimo!

In realtà quando l'ho fatto sono stata colta da un raptus...cioè, in realtà, dovrei smetterla di frequentare quel gruppo di matte su Fb una volta pubblicata la mia ricetta, pensata, studiata e ponderata....e invece io continuo imperterrita e poi succede che mi fanno tornare la voglia di impastare quando potrei passare oltre Laughing

Il ripieno è un classico qui a Napoli, soprattutto per i cornetti!

In questo caso però, non poteva essere una crema pasticcera classica perchè il pane del sabato non accetta nulla che contenga latte e quindi, per la prima volta, ho prepartao una crema usando l'acqua.

Il risultato è stata una crema leggera e deliziosa, dal gusto delicato.


Pane dolce alla crema (all'acqua) e amarene


More...

L'immagine può contenere: sMS

La mia ricetta su

 

 

il secondo libro dell'MTChallenge!

 

 

Seguimi

 

 

Google+

Anch'io sono

 

Convertitore cups/grammi

Le ceramiche utilizzate in questo blog sono una produzione artigianale "I Cocci" www.icocci.org

 

I consigli della nutrizionista

Ricette per mese