Zeppole di San Giuseppe di Salvatore De Riso

14. marzo 2012 13:41 | Stampa

Di zeppole ce ne sono tante, ma in questo periodo spopolano quelle di San Giuseppe.

A Napoli le zeppole di San Giuseppe sono fatte con la pasta choux fritta e farcite con crema pasticcera e amarene sciroppate. Esiste anche la versione al forno (che è quella che vi propongo io), ma tradizionalmente la zeppola è fritta come tutte le altre varianti.

Per maggiori informazioni vi rimando alla scheda relativa sul portale Gente del Fud.

La ricetta che vi propongo è tratta dal libro "Dolci del sole" di Salvatore De Riso.

La pasta choux non mi ha entusiasmato, forse perchè la ricetta prevede la frittura, mentre io le ho cotte comunque al forno, mentre la crema pasticcera è meravigliosa, delicata e deliziosa.

 

 

More...

Torta chic per il mio compleanno

8. marzo 2012 11:53 | Stampa

Oggi è un giorno particolare che però da troppi anni ha perso di significato.....non si tratta di "festeggiare" le donne, ma si tratta di commemorare delle donne che sono morte per difendere i propri diritti (e i nostri) e per ricordare che ci sono ancora molti paesi in cui le donne sono ancora vittime di violenza e indifferenza, alcune non sono neanche libere di mostrare il proprio viso.

La strada è ancora lunga ma tanto è già stato fatto e oggi è l'occasione giusta per ricordarlo ed essere grati per quello che abbiamo e lottare per quello che vogliamo, perchè ogni giorno deve essere l'8 marzo!

Purtroppo oggi questo giorno è vissuto come occasione per "zoccoleggiare" liberamente, per deturpare i poveri alberi di mimose e per diventare l'emblema contro cui le donne hanno sempre lottato.....non mi piace, non lo condivido e mi fa pure un poco schifo...... 

Quindi oggi dedico questa torta, che Montersino ha chiamato chic per il colore rosa che la contraddistingue, a tutte quelle donne come me per cui oggi è un giorno come un altro, solo con una maggiore consapevolezza delle nostre possibilità.

More...

Chiacchiere e sanguinaccio senza sangue

19. febbraio 2012 21:10 | Stampa

Per me le chiacchiere e il snaguinaccio sono una coppia indissolubile, legati da anni e anni di tradizione. C'è chi mangia il sanguinaccio con i savoiardi o cucchiaiate; c'è chi mangia le chiacchiere anche da sole o con il cioccolato....per me le chiacchiere vanno pucciate nel sanguinaccio! Non ci sono altre soluzioni....

Come ogni anno, io e mia suocera ci dividiamo i compiti, io mi occupo del sanguinaccio e lei delle chiacchiere, perchè ciascuno fa ciò che gli riesce meglio e l'unione delle due cose è perfetto!

C'è da fare una premessa, il mio sanguinaccio non è quello tradizionale che prevede come ingrediente principale il sangue di maiale. Sicuramente molti anni fa, si poteva essere sicuri sulla provenienza di questo ingrediente, ma oggi lo utilizzerei solo nel caso conoscessi personalmente il maiale; quindi il mio sanguinaccio è senza sangue, ma altrettanto buono.

More...

Tiramisù pere e barolo

14. febbraio 2012 11:27 | Stampa

E’ con grandissima emozione che pubblico oggi la ricetta di questa torta cremosa….perchè domani, finalmente conoscerò LUI…sissì, proprio lui, il Maestro, Luca Montersino che sarà a Napoli per due giorni di corso a cui io parteciperò!!!

Ovviamente vi farò un resoconto di questa incredibile esperienza  ma, nel frattempo,  c’era il contest Goloso di salute organizzato da Assaggi di viaggio e Profumi&Sapori, protagonista, sempre lui, Luca Montersino e una sua torta cremosa.

Ho cercato tanto una sua ricetta che mi ispirasse ed è stato difficile, perché le avrei fatte tutte…come resistere…ma alla fine è arrivata quella giusta, anche se prevedeva una difficoltà in più (come se non bastasse la difficoltà di ricreare una sua ricetta)….la ricetta originale prevedeva la preparazione di una verrina ed io avevo bisogno di una torta cremosa, ma io ormai avevo deciso.

In più mi è sembrata la ricetta giusta perché interamente gluten free, per un contest dedicato ad un pasticciere sempre attento a tutti i tipi di intolleranza tra cui quella al glutine.

Non mi resta che consigliarvi vivamente questa torta, ma provatela anche in versione verrina, soprattutto per una cena romantica, visto che oggi è San Valentino!

 

More...

Ricordi in bianco e nero e suadade

15. gennaio 2012 19:05 | Stampa

Tutti sappiamo il significato della parola suadade o, almeno, crediamo di conoscerlo. 

La realtà è che ci rendiamo conto del vero senso della parola suadade solo sopra un aereo....sì perchè è già lì che inizia il senso di malinconia misto alla certezza che in quel posto ci tornerai. Ma ancora non è forte questa sensazione, il momento in cui ne sei pervaso è quello in cui sei a casa e guardi le foto....ma io ci sono stato davvero lì? e poi di seguito....e perchè ora sono qui? 

Ed è allora che ti rendi conto che suadade non vuol dire semplicemente nostalgia!

 

More...


Powered by BlogEngine.NET

Anch'io sono

 

La mia ricetta su

 

 

il secondo libro dell'MTChallenge!

 

 

Seguimi

 

 

Google+

Convertitore cups/grammi