Scagliuozzi di mia zia Anna

4. December 2012 15:08 | Stampa

Zia Anna era la sorella di mia nonna paterna.

Lei era la "ragazzina" della famiglia. Ultima di 9 figli, la più coccolata, la più mondana, la più buona.

Ha vissuto per 5 anni in Australia, poi è tornata perchè l'aveva promesso alle sorelle, ma lì ci ha lasciato il cuore, ci sarebbe rimasta volentieri.

Ha vissuto per molti anni anche in Veneto, perchè di un veneto si era innamorata e poi se l'è sposato. 

Non è stata molto fortunata, il suo Bruno l'ha lasciata troppo presto e lei è tornata qui, dalla sua famiglia.

Non ha avuto figli ma il suo affetto materno l'ha riversato sui suoi 30 nipoti e non so quanti pronipoti (tra cui io) fino alla fine.

Manca a tutti zia Anna. Ricordo ancora quando mio padre mi diede la notizia della sua morte, io vivevo a Roma e fu un colpo.

Ricordo mio padre che diceva tra le lacrime " pensavo avessimo già dato", e dopo qualche mese sarebbe toccato a lui. Evidentemente la risposta era no.

Comunque, zia Anna aveva un accento divertentissimo, una specie di ibrido tra il napoletano e il veneto....provate ad immaginare. Era una cosa musicale ed io l'adoravo.

Questa è una sua ricetta, insomma più o meno, quella che ricordo e che ricorda mia nonna.

E questo post è per lei.

More...

Toglietemi tutto....ma non l'MTC!

19. November 2012 11:17 | Stampa

Toglietemi il mio garcon che, oltre ad essere un aiuto concreto e pratico, è anche il mio primo assaggiatore, il mio motivatore/demotivatore, la mia ispirazione, il mio "tutto".

Toglietemi il tempo che ormai divido tra lavoro, pacchi, spesa, pacchi, casa, ho già detto pacchi? E una figlia che catalizza ogni altro secondo della mia giornata, sia di giorno che di notte, perchè "uno non si può distrarre un attimo che mi sparisce papà, col cavolo che ti mollo a te!"

Toglietemi la planetaria, la friggitrice, le padelle e ogni altro utensile da cucina, utile o inutile, ma è sempre roba mia.

Toglietemi tutto questo e molto altro, ma non toglietemi l'MTC proprio adesso!

Anche se le persone intorno a me mi guardano storto perchè "ma come ti viene di fare le arancine, in mezzo a tutto sto caos?"

Anche se per farle le devo fare a puntate che manco Beautiful....

Anche se poi sono costretta a farle la notte, comprese le foto, perchè quello è il tempo che mi rimane.

L'MTC è diventata ormai un'abitudine, un appuntamento fisso a cui è difficile rinunciare, soprattutto quando è rimasto una delle poche cose "normali" di questo mese.

 

 

E poi come potevo resistere al richiamo dello Street Food...Perchè se è vero che Palermo è la capitale italiana del cibo da strada, qui a Napoli ci difendiamo bene!

Ricordo che quando vivevo a Roma portai delle colleghe/amiche in gita qui a Napoli e una di loro mi disse che era impossibile resistere alla tentazione qui perchè il cibo ti "assale".

Ed è così. Non devi neanche entrare nei negozi per comprare qualcosa da mangiare perchè ogni bar, forno, pizzeria ha la vetrina in strada, sul marciapiede. Per cui tu cammini per i fatti tuoi e ti imbatti in ogni sorta di cibo, dolce o salato, e i profumi sono irresistibili. E' un richiamo troppo forte per non essere ascoltato.

Ma il cibo da strada per eccellenza, qui a Napoli, è ovviamente lei, la Regina, la PIZZA! Piegata a "portafoglio", con il pomodoro che cola come lava del Vesuvio.

Se non vogliamo allontanarci dalla pizzeria comunque possiamo scegliere tra crocchè, frittatine di bucatini, pizze fritte, taralli 'nzogna e pepe, panini napoletani (simili al casatiello per intenderci), parigine ecc...

Vogliamo passare al dolce? Sfogliatelle, babà, graffe, cornetti crema e amarena e, basta che mi viene fame!

Anche se, nel caso delle arancine, la prima cosa che mi viene in mente è il lontano cugino napoletano, il sartù di riso.

Questo ha in comune con le arancine il riso, of course, 'o rraù e la formatura che però in questo caso è ad anello e non tonda. Ma non rientra nella categoria dello street food se non con la sua parente 'a palla 'e ris! Che però prevede che il riso sia condito con il sugo, mentre l'arancina no.

Quindi mi concentro sul ripieno che, per forza di cose, deve essere veloce. Proprio non ce la faccio a fare anche il ragù.

Ripieno-cibodastradanapoletano-pizza-veloce.....ci sono!

Sempre quando vivevo a Roma, un collega una volta mi chiese se era vero che Napoli facevano il calzone con la margherita sopra....a me fece sorridere questa definizione del RIPIENO, però è un pò quello che è.

In fondo il ripieno ha lo stesso "ripieno" della pizza fritta, senza cicoli, che tanto non mi piacciono, anche se non è propriamente da strada andrà bene, ho pensato.

E anche se il ragionamento è un pò contorto alla fine fila, eccome se fila!

 

More...

Polpette di salmone e patate - Io non mangio da solo

16. October 2012 12:04 | Stampa

Sul filo di lana, ma ce l'ho fatta!

Oggi pubblico una ricetta per il ProgettoMondo Mlal, un'organizzazione non governativa che lavora per dare un futuro migliore ai bambini e ai giovani meno fortunati, e per Virginia che, insieme all'associazione, ha deciso di lanciare quest'iniziativa che ha come tema centrale il PANE!

Oggi 16 ottobre, tra l'altro, è la Giornata Mondiale del Pane e la Giornata Mondiale dell'Alimentazione 2012, per cui quale momento migliore per parlare della campagna "Io non mangio da solo"?

Durante il mio viaggio in Brasile ho avuto la possibilità di vedere con i miei occhi la situazione che vivono molti, troppi bambini....per strada, senza scarpe, senza cibo, oggetto della violenza più crudele che si possa immaginare, spesso con un'aspettativa di vita che non va oltre gli 8-10 anni.

A volte guardo mia figlia e la vedo serena, con tutto ciò che desidera, compreso l'affetto e le cure di genitori che si sforzano di essere amorevoli e mi tornano in mente quegli occhietti tristi e quanto avrei potuto fare per loro e non sono riuscita a fare.

Per fortuna c'è chi si prodiga concretamente e ogni giorno per loro e, se posso ancora una volta, nel mio piccolo, contribuire a rendere loro la vita meno dura, non mi tiro indietro.

Questa è una ricetta semplice che ho provato per convincere mia figlia a mangiare il pesce, che non ama particolarmente.

Viene utilizzato il pangrattato che, a casa mia, viene fatto rigorosamente con il pane avanzato, abbrustolito in forno e poi sbriciolato.

More...

Bicchierini di fusilli integrali alla crema di ceci e cozze

10. September 2012 20:35 | Stampa

Anche se sono di corsa questa settimana devo rispettare gli impegni. 

Oggi è l'ultimo giorno per partecipare al contest di Atmosfera Italiana e i suoi simpatici accessori da finger food con l'ottima pasta integrale Benedetto Cavalieri e quindi eccola qui!

More...

Tagliatelle integrali agli asparagi di mare, bottarga e uova d'aringa al profumo di limone

27. August 2012 12:06 | Stampa

Ogni giorno mi stupisco dei gusti culinari di mia figlia.

Ha abbandonato alcuni alimenti per cui prima "usciva pazza" e ha iniziato a preferire cibi dal gusto più deciso, come la colatura di alici, lasciandomi spesso senza parole.

Così, quando andammo in vacanza in Umbria qualche mese fa, mi stupì mangiando un piatto di uova strapazzate al tartufo.

E qualche giorno fa con questo piatto.

Ora, lei ama la pasta lunga.

Fa scorpacciate di spaghetti. prima li spezzavo o li tagliavo con la forchetta, adesso li lascio interi, li avvolgo uno alla volta sulla forchetta e lei li mangia così. A parte quando le piacciono particolarmente, per cui non aspetta me a inizia a prenderli con le mani alla Totò in "Miseria e Nobiltà" e mi fa morire dal ridere.

In questo piatto i sapori sono decisamente forti, quindi ho deciso di alleggerirli con un aroma di limone. Mio marito si è leccato i baffi e la piccola ha pulito il piatto.

Gli asparagi di mare sono considerati alghe ma non crescono in mare, bensì sulle spiagge o nelle paludi marine; sono ricchi di iodio e, in abbinamento a piatti mare, ne intensificano il sapore. 

Sono molto simili agli asparagi selvatici nell'aspetto e vengono consumati scartando la parte centrale, più legnosa, e utilizzando i rametti più esterni.

Per una presentazione un pò diversa ho utilizzato le tagliatelle integrali Benedetto Cavalieri e le ho servite in versione finger food grazie alle ciotoline di Atmosfera Italiana

More...


Powered by BlogEngine.NET

Anch'io sono

 

La mia ricetta su

 

 

il secondo libro dell'MTChallenge!

 

 

Seguimi

 

 

Google+

Convertitore cups/grammi