Muffins per Miss Rossella!

15. marzo 2012 12:42 | Stampa

Credo che non ci sia bisogno di chiarire a quale Rossella mi riferisco....

Chi non ha visto Via col vento almeno un milone di volte? Chi non ha sognato almeno una volta di essere Rossella O'Hara?

Così, quando Stefania ha lanciato il tema del suo contest, io ho pensato subito a lei, una donna (st)raordinaria!

Rossella è un personaggio di fantasia, ma la sua caratterizzazione, nel romanzo di Margaret Mitchell prima e nel film di Victor Fleming dopo, la rende una persona reale, quasi familiare.

Rossella è una ricca e viziata ragazza del Sud, figlia di un ricco proprietario terriero della Georgia. La sua vita si presenta serena ed agiata, tanto da farla sembrare superficiale e frivola.

E' bellissima e piena di corteggiatori ma il suo cuore batte solo per lui, Ashley, che però è già promesso ad una altra donna, Melania. Rossella è convinta che anche lui la ami ma, per una vecchia tradizione di famiglia che prevede il matrimonio solo tra cugini, lui non possa ricambiare ufficialmente questo sentimento. Solo dopo molti anni, si renderà conto che questo amore che ha sempre inseguito è in realtà una chimera, e che Melania è sempre stata l'unica donna che Ashley abbia mai amato. Ma questo sogno ormai avrà invitabilmente condizionato tutta la sua vita e le farà perdere l'unico uomo che davvero l'abbia amata ed il solo con cui riesca ad essere sè stessa, Rhett.

Lo sfondo è la guerra di secessione americana che farà crollare tutto il mondo che ha sempre conosciuto e la costringerà a tirare fuori il suo carattere forte e volitivo, portandola anche a lavorare la terra con le proprie mani per salvare la sua Tara, a difendersi dalle minacce dei nordisti ed a superare persino la morte di sua figlia. 

Ma perchè i muffins? Prima di tutto perchè sono un dolce americano, ma soprattutto perchè c'è un momento della storia in cui Rossella discute con Mamy prima di andare ad una festa sulle abitudini delle "ragazze di buona famiglia" sul mangiare in pubblico, e dopo un divertentissimo battibecco, la convince a mangiare uno dei suoi muffin per colazione.

More...

Spiedini di carne trita

9. marzo 2012 12:29 | Stampa

Questa è una ricetta turca, è molto veloce e sfiziosa da fare.

Ultimamente mio marito ed io abbiamo un pò la fissa per l'etnico e questi spiedini sono un giusto compromesso per consentire alla piccola Giulia di cenare con noi, ora che lo svezzamento è finito.

Ormai cucinare per lei a parte è una cosa totalmente inutile perchè puntualmente mangia la sua pappa poi ci sediamo a tavola noi e lei vuole assaggiare tutto. 

Quindi in genere cerchiamo di trovare una via di mezzo che ci consenta di accontentarla e di cenare in santa pace.....non sempre ci riesce, anzi quasi mai.

A mia figlia piace mangiare, ha una curiosità innata nei confronti del cibo e, cosa ancora più sconvolgente, il suo gioco preferito sono le pentoline.

Sta lì tantissimo tempo a mescolare, impastare, assaggiare Laughing e quando io cucino vuole venire in braccio per vedere quello che sto facendo, magari prende un mestolo e lo infila nella padella, prima mescola e poi assaggia....ahahaha, mi fa morire, ma da chi avrà preso? Undecided

More...

Kebab homemade

1. marzo 2012 13:27 | Stampa

In questo post vi dirò quali sono i motivi per cui, secondo la mia modestissima e personalissima opinione, il kebab è meglio prepararselo a casa.

Prima di tutto è semplicissimo, poi è decisamente più buono e sano di quello meglio conosciuto, inoltre ci sono degli utili strumenti che rendono la sua preparazione molto semplice e divertente.

Come per esempio le spezie Cannamela  

L'ultimo motivo ve lo mostrerò alla fine del post.

More...

Gamberi con zenzero croccante

1. febbraio 2012 13:47 | Stampa

Sempre della serie wok e cucina orientale....ormai mio marito ed io ci abbiamo preso gusto.

Anche questa, come il pollo allo zenzero, è una ricetta molto veloce, saporita ed equilibrata....e queste sono grandi doti per una ricetta quando esci da lavoro alle 18, vai a fare la spesa e torni a casa e c'è la tua bimba unenne che non ti ha visto tutto il giorno e vuole solo le tue attenzioni.

Ultimamente cucino con lei attaccata ad una gamba, e quindi devo muovermi per la cucina trascinandomi cercando di evitare di farle male. Oltretutto ora le è presa la fissa per la cucina quindi, quando mi va bene, sta lì con le sue pentoline mescolando ortaggi di plastica (e a volte anche i nani di Biancaneve), poi assaggia e fa anche buono con il ditino. Ma se mi va male, vuole partecipare alla preparazione della cena ed io devo cucinare con una mano sola con lei in braccio (11 kg di femmina) che tenta di arraffare ogni cosa sia alla sua portata, compresi coltelli da macellaio e pentole roventi.

Quindi, ben vengano le ricette da "15 minuti ed è pronto".

More...

Pollo allo zenzero e arance

12. gennaio 2012 12:43 | Stampa

Da quando ho il mio fantastico WOK nuovo ho rispolverato un libricino regalatomi qualche anno fa dalla mia amichetta Vale.

Non capisco perchè finora è stato ignorato, visto che è da una settimana che riproduco una ricetta a sera....sarà per il mio fantastico WOK.

Il wok è un utensile molto utilizzato nella cucina orientale, soprattutto per la frittura, che però è intesa in maniera diversa che da noi.

Infatti noi intendiamo per frittura un metodo di cottura che prevede l'immersione del cibo nell'olio, mentre la frittura all'orientale vuol dire uno o più ingredienti tagliati a fette sottili ed uguali e cotti in 1 o 2 cucchiai d'olio. Questo tipo di frittura in una pentola diversa dal wok non sarebbe possibile o, comunque, non darebbe gli stessi risultati e questo grazie alla sua particolare forma.

La fonte è appunto il libro di cui vi parlavo - Tuttoricette Wok, Ed. Gribaudo

Per cui, se non ce l'avete già, vi consiglio di acquistare un wok, meglio se di ghisa.

Detto questo, passiamo alla ricetta.

More...


Powered by BlogEngine.NET

Anch'io sono

 

La mia ricetta su

 

 

il secondo libro dell'MTChallenge!

 

 

Seguimi

 

 

Google+

Convertitore cups/grammi