Insalata di riso rosso con gamberi e asparagi

21. maggio 2012 21:32 | Stampa

Vi scrivo dall'oltretomba, la mia! 

Venerdì mia figlia è tornata dall'asilo con la febbre alta, forse il motivo della sua inappetenza degli ultimi giorni, e abbiamo passato un week end chiusi in casa. La cosa divertente, si fa per dire, è che dopo due giorni la lista dei caduti si è allargata notevolmente e ora sia io che mio marito siamo a casa con l'influenza e anche entrambe le nonne. 

Potrei usare mia figlia come arma di distruzione di massa :-)

Nonostante tutto questo week end ho cucinato, anche perchè il mese scorso ho saltato un appuntamento che mi piace molto e non volevo che si ripetesse.

Un pò di tempo fa, mentre facevo la spesa, ho scoperto questo riso, mi sono incuriosita e l'ho preso....bè, quale occasione migliore per utilizzarlo, se non il giochino di Vale e Cinzia sui colori, questo mese il colore è proprio il rosso!

Il riso rosso della Camargue (una regione della Francia) è un riso integrale, dal chicco lungo e dal colore rosso naturale. Ovviamente è molto scenografico e, in cottura, resta sempre croccante, quindi è ideale per le insalate di riso.

Inoltre ho scoperto che è un ottimo rimedio naturale contro il colesterolo. Meglio di così.......

  

More...

Riso venere alle cozze con crema di patate

13. marzo 2012 13:32 | Stampa

Oggi sono un pò di corsa perchè tra un pò ho un appuntamento dal notaio e quando è così, sicuramente, non si tratta di una cosa piacevole...Frown

Però vorrei comunque lasciarvi questa ricetta buonissima e particolare.

Pare che il riso Venere fosse molto apprezzato dagli imperatori cinesi, soprattutto per le sue proprietà afrodisiache e da qui il nome....per quanto mi riguarda, la cosa che più ho apprezzato è il profumo che sprigiona, molto aromatico e delicato.

More...

Risotto integrale al radicchio con salsa al mandarino

30. gennaio 2012 14:33 | Stampa

Quest'anno c'è stata la prima edizione di Masterchef Italia e per curiosità ho iniziato a seguirlo. Uno dei giochini che mi picaeva di più era la "mistery box", i concorrenti avevano un'ora per preparare un piatto con degli ingredienti nascosti, che venivano svelati solo qualche minuto prima di iniziare a cucinare.

Mi incuriosiva sapere come me la sarei cavata in questa situazione e l'occasine mi è arrivata grazie al blog Cuoco Personale e il suo giochino "Un anno in cucina con cuocopersonale".

Certo, non c'è stata la pressione e la tensione data dai tempi televisivi e dal ritmo del gioco però è stato divertente cercare un abbinamento particolare con ingredienti diversi.

Purtroppo avrei perso...infatti proprio mentre scrivevo questo post mi sono resa conto che i termini per partecipare al contest sono scaduti....pazienza, sarà per il mese prossimo, però la ricetta ve la lascio comunque perchè ne è uscito un ottimo risotto.

More...

Risotto alla zucca di Allan Bay

2. dicembre 2011 11:47 | Stampa

Ammetto che non conoscevo Allan Bay, prima di imbattermi in questo post di Cristina. Ovviamente la curiosità mi ha spinto a fare una ricerca sui suoi libri e ho scoperto che scrive quanto Ken Follett quando c'ha la vena creativa e ora sarò costretta ad acquistarne almeno un paio, considerato il mio periodo di shopping on line ossessivo compulsivo.

Ma non vorrei uscire fuori tema e soprattutto non vorrei sbilanciarmi, visto che a volte mio marito legge i miei post e potrebbe disabilitarmi la carta di credito (...e da un pò che minaccia di farlo).

Una delle cose più gratificanti che deriva dalla gestione di un blog è quello che impari senza fare corsi, senza pagare cifre astronomiche, basta solo mettersi in ascolto ed essere il più ricettivi possibile e così da 3 mesi circa a questa parte ho conosciuto persone strepitose, con grandi capacità tecniche e fantasia ed ho scoperto cose che prima neanche immaginavo e questo soprattutto grazie alle idee di alcune di queste persone di cui parlavo prima.

Quindi oggi ho scoperto Allan Bay, grazie a Cristina, e ho scoperto il suo metodo per fare il risotto, ma direi soprattutto il brodo vegetale. E' stata una rivelazione dall'intenso profumo che è arrivato fin giù al portone di casa, tant'è che mio marito è tornato a casa da lavoro annusando come un cane da tartufo e dicendo a sè stesso "fa che venga da casa mia, fa che venga da casa mia".

More...


Powered by BlogEngine.NET

Anch'io sono

 

La mia ricetta su

 

 

il secondo libro dell'MTChallenge!

 

 

Seguimi

 

 

Google+

Convertitore cups/grammi