Filetto in crema di nocciole e Porto

24. febbraio 2012 16:42 | Stampa

Quando ero all'università ho iniziato a fare una raccolta di ricette in fascicoli  da fare in soli 20 minuti, soprattutto perchè ad ogni fascicolo era abbinato un pezzo di un set per l'antipasto, che uso tuttora. Però attualmente ho iniziato ad apprezzare anche le ricette perchè mi consentono di fare cose carine in pochi minuti e ovviamente durante la settimana questa dote è molto apprezzata.

La raccolta si chiamava Voilà e questa ricetta faceva parte del capitolo "Rapide con passione" ed ovviamente, insieme ai vol au vent già pubblicati, era il piatto forte della cena di San Valentino.

More...

Ragù alla genovese

7. febbraio 2012 12:00 | Stampa

Prima di tutto consentitemi di esultare perchè ho vinto il mio primo contest!!!!!!Laughing Cool Tongue out

Si tratta del contest della Molino Chiavazza, Mani in pasta:Comfort Food, con il Dolce far niente di nonna Lena.

Evviva, sono proprio contenta!

Ma ora veniamo alla ricetta di oggi....sicuramente non è un piatto per stomaci deboli e, se decidete di provare, sappiate che per almeno 2 o 3 giorni la vostra cucina, la vostra casa, la vostra persona e la vostra anima puzzerà di cipolla! Però ne vale la pena perchè è un ragù buonissssimo, io lo preferisco addirittura al classico ragù napoletano e a qualsiasi ragù al mondo...Fidatevi!

Inoltre, come ogni ragù che si rispetti, la cottura è molto lunga e lenta, il mio ha cotto per circa 5 ore! Il ragù deve cuocere a fuoco bassissimo e per molte ore deve "pippiare", termine che deriva dal caratteristico rumore che fanno le bollicine di sugo quando scoppiano....fermatevi a pensarci....

Altra premessa importante è la scelta della pasta. La tradizione partenopea vorrebbe gli ziti lunghi spezzati a mano, ma va bene qualsiasi tipo di pasta corta bucata; io ho usato i rigatoni perchè preferisco una pasta che resti ruvida così il sugo si "azzecca" meglio.

 

More...

Costolette di maiale glassate alle mele con crauti rossi

27. gennaio 2012 16:48 | Stampa

Devo ammettere che non avevo  mai mangiato i crauti rossi, ma adoro quelli bianchi che, per la prima volta, ho assaggiato a Praga, dove fanno da accompagnamento a quasi tutti i piatti. Mio marito li adora anche lui e forse anche più di me, per cui quando ha visto questo bel cavolo al supermercato è venuto da me con gli occhi scintillanti dicendo "me lo compri?"

Così abbiamo provato e devo dire che sono buonissimi, forse hanno un sapore leggermente più dolce e l'unica vera difficoltà che posso segnalare, almeno per me, è quella del taglio....sono durissimi da tagliare, ma alla fine guardate che meraviglia....

 More...

Il coniglio all'ischitana di Anna

23. gennaio 2012 12:12 | Stampa

Non so voi, ma le mie ricette preferite sono quelle di famiglia, quelle tramandate da nonne, madri, figlie, nipoti....In genere sono piatti della tradizione e anche per questo sono le mie preferite.

Il problema è che non sempre si riesce a riprodurre gli stessi sapori, un pò perchè le mani non sono le stesse, un pò perchè è giusto che sia così, nel senso che spesso è più bello il sapore che ha il ricordo di un piatto che il sapore stesso di quel piatto....è anche un modo per riprovare e migliorare.

E' proprio il caso di questo piatto! La ricetta non appartiene alla mia famiglia ma a quella della mia più grande amica e in particolare di sua madre Anna!

Ne ho passate di estati ad Ischia a casa di Anna e quando preparava il suo coniglio c'era da leccarsi il piatto, le dita, la padella e tutto ciò che entrava in contatto col coniglio...

Ovviamente il coniglio era quello cresciuto in casa di zio...., la conserva di pomodoro era quella di zia....,le mani erano quelle di Anna....Anche seguendo la ricetta per filo e per segno la replica è stata impossibile, ma possiamo parlare di una buona imitazione.

In realtà oggi vi parlo di 3 ricette in  una, perchè per tradizione con questo piatto ci si mangia per due giorni!

More...

Pollo allo zenzero e arance

12. gennaio 2012 12:43 | Stampa

Da quando ho il mio fantastico WOK nuovo ho rispolverato un libricino regalatomi qualche anno fa dalla mia amichetta Vale.

Non capisco perchè finora è stato ignorato, visto che è da una settimana che riproduco una ricetta a sera....sarà per il mio fantastico WOK.

Il wok è un utensile molto utilizzato nella cucina orientale, soprattutto per la frittura, che però è intesa in maniera diversa che da noi.

Infatti noi intendiamo per frittura un metodo di cottura che prevede l'immersione del cibo nell'olio, mentre la frittura all'orientale vuol dire uno o più ingredienti tagliati a fette sottili ed uguali e cotti in 1 o 2 cucchiai d'olio. Questo tipo di frittura in una pentola diversa dal wok non sarebbe possibile o, comunque, non darebbe gli stessi risultati e questo grazie alla sua particolare forma.

La fonte è appunto il libro di cui vi parlavo - Tuttoricette Wok, Ed. Gribaudo

Per cui, se non ce l'avete già, vi consiglio di acquistare un wok, meglio se di ghisa.

Detto questo, passiamo alla ricetta.

More...


Powered by BlogEngine.NET

Anch'io sono

 

La mia ricetta su

 

 

il secondo libro dell'MTChallenge!

 

 

Seguimi

 

 

Google+

Convertitore cups/grammi