Bicchierini di mousse al cioccolato bianco e salsa all'arancia

14. dicembre 2012 12:10 | Stampa

Mi sono resa conto che sono 10 giorni che non aggiorno il blog!

Mi dispiace ma è un periodo molto impegnativo per me e, per forza di cose, il blog resta indietro.

Sono appena tornata da una splendida settimana in Inghilterra. La mia nuova vita! Non vedo l'ora di iniziare davvero.

Il bilancio è positivo. Certo, ho un milione di cose, la casa da sistemare, il nuovo quartiere da esplorare e una città splendida, Bath, ancora tutta da scoprire!

Per ora vediamo se riesco a riassumere in pochi punti quello che ho trovato fantastico di questo posto.

1. Il clima

Si, fa freddo! Ma non è uno schifo come mi aspettavo.

Indovinate quante volte ho usato l'ombrello in una settimana....0! E sono uscita tutti i giorni.

Forse sono stata fortunata, ma mio marito, che sta lì da inizio novembre, mi ha confermato che piove pochissimo e spesso ti regala una splendida giornata di sole. 

 

2. Gli inglesi

Forse anche qui sono stata fortunata. Ma girare un nuovo quartiere e notare che la gente ti sorride solo perchè, per caso, hai incrociato il loro sguardo, è davvero incoraggiante.

Chiedere un'informazione ed ottenere tanta gentilezza e disponibilità è grandioso e inaspettato, anche se non parli bene la lingua e forse, in questo caso, sono ancora più disponibili.

Mai paragonare gli inglesi ai londinesi, forse un pò stufi dei tanti turisti, e meno inclini a farsi capire. 

3. L'ordine e il rispetto

Qui, se ci sono due persone alla fermata dell'autobus automaticamente si forma una fila.

Se qualcuno ti urta accidentalmente, anche se così piano che neanche te ne accorgi, parte immediamente il "Sorry", più sorriso of course.

All'aeroporto mia figlia ha letteralmente travolto un ragazzo e la sua valigia solo perchè si trovavano nella sua traiettoria e lui ha chiesto scusa a me e si è spostato!

Tornata a Termini, in un istante mi sono resa conto che è di questo che ho bisogno in questo momento della mia vita.

In realtà non ero neanche scesa a Termini perchè non riuscivo a scendere dal treno per la gente che tentava di salirci.

Immaginate. Io sola, passeggino, bimba di 2 anni con Ciocciobello annesso e valigia e neanche una persona che mi facesse passare! Bastardi! 

Questo in Inghilterra non succederebbe, MAI!

More...

Bath e Bristol

23. agosto 2012 14:05 | Stampa

Vi avevo accennato che la mia estate non era proprio finita con il racconto del mio post precedente.

Infatti un piccolo impegno (di cui presto vi parlerò) si è trasformato in una scusa per allungare di un paio di giorni le vacanze e, per la prima volta da quando è nata, il mio garcon ed io ci siamo goduti 2 giorni senza Patata per un week end romantico a Bath e Bristol, due bellissime cittadine nella regione del Somerset inglese.

Iniziamo da Bath, famose per le sue terme romane, le uniche naturali di tutto il Regno Unito.

Davvero bellissime e ben conservate, sicuramente vale la pena di farci un giro.

More...

Vacanze finite! Vi racconto la mia estate....

20. agosto 2012 16:02 | Stampa

Eccomi! Sono tornata!

Alzi la mano chi ha sentito la mia mancanza.....Prego, si astengano coloro che invece stavano meglio prima Tongue out

Ebbene sì, sono tornata a tediarvi con i miei racconti, le mie ricette e tutto il resto...sì, lo so, se ne sentiva l'esigenza.....

E ne ho di cose da raccontarvi....

Questa è stata un'estate di relax, lontano dall'ufficio, dai fornelli e dal pc....quasi 3 settimane di distacco dalla vita quotidiana e di questo sì che se ne sentiva l'esigenza, almeno io....

Ma è stata anche un'estate ricca di incontri, di amici virtuali che diventano reali, di idee condivise guardandosi in faccia e non attraverso un monitor.

E da qui che voglio iniziare perchè è da qui che inizia la mia estate. Dall'incontro con Antonietta di La trappola Golosa e Pasquale di I Sapori del Mediterraneo, da una serata stancante ma ricca di soddisfazioni, all'insegna del buon cibo, ovviamente, e della nostra passione comune....cucinare.

 

Per i dettagli dell'evento vi rimando ai post di Antonietta e di Pasquale.

Le fervide menti di queste due persone straordinarie hanno dato il via ad un sogno che stiamo cercando di far diventare realtà.

Arrivo direttamente alla fine, che poi proprio fine non è, ma questo sarà l'argomento di un altro post, c'è stato un altro incontro che non mi aspettavo, ed è successo al ritorno dal mio viaggio in Sicilia.

Gli artefici sono sempre quei due matti di cui sopra e la nostra ospite deliziosa, insieme a tutta la sua amabile famiglia è stata Spery, di Babà che bontà.

Spery ci ha accolto nella casa di campagna dei suoi genitori e lì abbiamo passato una piacevole serata, anche rilassante stavolta, tra chiacchiere, buon vino e, ovviamente, tanto cibo. 

La chicca finale, una spettacolare millefoglie alla crema pasticciera e mirtilli con il logo dell'Associazione Food Blogger Campani.

 

Spero che al prossimo incontro potrà essere dei nostri anche Guerino, di Auriemma's Kitchen, che stavolta abbiamo solo sentito telefonicamente Frown.

In mezzo, come vi dicevo, due splendide settimane in Sicilia....mare, sole, gelati, cannoli, granite e due siciliane, una milanese e una napoletana....

No, non voglio raccontarvi una barzelletta, ma una splendida serata, passata nell'incantevole cornice di Taormina, diversi km percorsi, tanta voglia di incontrarsi, un'ottima cena (e te pareva....) e tante risate. E finalmente conosco Stefania, Flavia e Francesca, come riunire l'Italia intera ad un unica tavola, una serata che non dimenticherò mai.

 

E poi le mie vacanze, nel posto del mio cuore, quello in cui passavo gran parte delle mie estati e soprattutto le passavo con mio padre, un posto a cui sono molto legata, non solo per la sua straordinaria bellezza, VRClub.

 

 

La vista delle Eolie dai vari angoli del villaggio.....

 

I fiori.....

Le lampare di notte......

 

Ben ri-trovati, voi invece mi siete mancati tanto......

A presto con una nuova ricetta!

Week end a Budapest

22. giugno 2012 11:42 | Stampa

 

Devo confessare che sono partita un pò prevenuta.

So bene che non si fanno paragoni, che ogni città ha le sue diversissime caratteristiche, e che ovviamente è sempre una questione di gusti personali e di stati d'animo.

Però ho amato così tanto Praga che quando mi dicevano (tutti, persino la pediatra di Patata) che Budapest gli era piaciuta di più, non ci credevo. Quindi il mio intento, una volta arrivata, è stato cercare in tutti i modi per dimostrare che Praga era più bella, riuscendoci addirittura.

Eh lo so, sono matta, ma sono fatta così!

Superato il primo impatto, di pura follia da parte mia, devo dire che Budapest mi è piaciuta tantissimo (non più di Praga comunque Tongue out).

 

More...

Ricordi in bianco e nero e suadade

15. gennaio 2012 19:05 | Stampa

Tutti sappiamo il significato della parola suadade o, almeno, crediamo di conoscerlo. 

La realtà è che ci rendiamo conto del vero senso della parola suadade solo sopra un aereo....sì perchè è già lì che inizia il senso di malinconia misto alla certezza che in quel posto ci tornerai. Ma ancora non è forte questa sensazione, il momento in cui ne sei pervaso è quello in cui sei a casa e guardi le foto....ma io ci sono stato davvero lì? e poi di seguito....e perchè ora sono qui? 

Ed è allora che ti rendi conto che suadade non vuol dire semplicemente nostalgia!

 

More...

L'immagine può contenere: sMS

La mia ricetta su

 

 

il secondo libro dell'MTChallenge!

 

 

Seguimi

 

 

Google+

Anch'io sono

 

Convertitore cups/grammi

Le ceramiche utilizzate in questo blog sono una produzione artigianale "I Cocci" www.icocci.org

 

I consigli della nutrizionista

Ricette per mese