Le mie prime tagliatelle!

20. gennaio 2012 11:40 | Stampa

Ok! Ce la posso fare.....albero genealogico alla mano, troverò pure un lontano parente di origini emiliane....e invece, col mio cognome (Caracciolo) come vuoi trovare un avo lontanamente men che napoletano?

Ok! Se non posso ricorrere all'invocazione degli avi, ricorrerò ad internet....per fortuna Alessandra, vincitrice dell'MT Challenge di novembre nel suo post è più che dettagliata....in più c'è anche qualche "rivale" che dispensa consigli su come tirare la sfoglia....e meno male, da qualcosa posso cominciare. Poi mi affiderò al mio istinto....

Ok! Pronti, partenza....per la sfoglia ci sono.

Come le condisco ste tagliatelle?  Lasciamo fare al caso, un'idea mi verrà. E così è stato!

Mi era venuta in mente un'idea, poi ho deciso di aggiungere qualcosa all'impasto e infine, mentre riposava la pasta sono andata a fare una passeggiata con marito e figlia e in pescheria ho trovato quelle belle vongole piccole piccole che piacciono a me! E che facevo, non le compravo?

Quindi....

Tagliatelle alla menta con vongole, porcini e bottarga

Ingredienti per 3 persone:

200 gr di farina di semola rimacinata

2 uova

una decina foglie di menta piperita

30 gr di funghi porcini secchi

350 gr di vongole

due spicchi d'aglio

bottarga di muggine

olio evo

sale

Preparazione:

Iniziamo dalla pasta.

Vi rimando ai post che vi ho linkato sopra per una descrizione più illuminata di quella che segue.

Disponete la farina a fontana sulla spianatoia, al centro aprite le uova e aggiungete la menta ben lavata, asciugata e tritata finemente. Iniziate a sbattere le uova con una forchetta recuperando man mano la farina dai bordi, lavorate l'impasto per una decina di minuti.

Formate una bella palla, copritela con una ciotola rovesciata e lasciate riposare per almeno mezz'ora, questo passaggio vi sarà utile per tirare la sfoglia.

Ora viene il bello....Riprendete l'impasto e il mattarello e iniziate a stendere, niente nonna papera, sono le regole!

Iniziate a stendere facendo un movimento verso l'esterno senza forzare, fate piano, prendetevi tutto il tempo.

 

Dopo un pò che facevo questo lavoro ho questa conversazione con mio marito....

Io - Che dici?

Marito - 'naltro pò!

Io - E ora? (affanno)

Marito - 'naltro pò!

Io - E ora? (affanno, sguardo supplichevole)

Marito - (sguardo di pietà) Ti aiuto?

Io - No, ce la faccio! (affanno, sospiro)

Per fortuna la sfoglia ci piace abbastanza spessa e io sono sopravvissuta! Però.....Mentre mi dà l'ok per lo spessore della pasta, mio marito guarda me, poi guarda la pasta con sguardo interrogatorio e mi fa...

Ti sei resa conto, vero, che hai svitato il mattarello?

Oh por....!!!

Ho anche la foto che lo dimostra.

 

Questo post si prospetta lunghissimo...se vi siete fermati vi capisco.

Ok! Sugo!

Sciaquate i funghi e fateli ammollare in acqua tiepida per 15 minuti circa.

Mettete le vongole in acqua dolce per una mezz'ora, vedrete che elimineranno un pò di sabbia. 

Poi sbattetene 3 o 4 per volta contro il bordo del lavandino. Così facendo le vongole per lo shock  elimineranno ulteriore sabbia (povere!), risciacquatele e mettetele in un pentolino con uno spicchio d'aglio e 3 o 4 cucchiai di acqua, copritele e fatele aprire su fuoco vivace. Non aggiungete sale, perchè sono già salate.

Io le apro sempre da parte perchè la sabbia sotto i denti proprio non mi piace e voglio essere sicura.

Fate scaldare in una padella un filo d'olio e uno spicchi d'aglio. Aggiungete i funghi strizzati e un pò della loro acqua filtrata, poi aggiungete le vongole con la loro acqua filtrata e fate asciugare per 5 minuti.

Nel frattempo cuocete le tagliatelle in abbondante acqua salata, scolatele al dente e versatele nella padella con il sugo.

Secondo i vostri gusti, aggiungete la bottarga grattuggiata e, se necessario, ancora un pò di acqua di cottura delle vongole o quella dei funghi o entrambe.

Mescolate bene e servite.

 

E questo è per l'MT Challenge di Gennaio.

Banner mtchallenge gennaio 2012

Comments (11) -

daniela Italy
20/01/2012 14:40:04 #

sei stata bravissima!!! certo se sei riuscita a lavorare la sfoglia tanto da "uccidere" anche il mattarello devi aver fatto un lavoro super! e certo non ti difetta la fantasia: insomma, complimenti!
Buon we
Dani

Reply

valeria Italy
20/01/2012 14:48:49 #

Grazie Dani, buon week end!

Reply

simmy Italy
21/01/2012 14:17:03 #

davvero un ottimo aspetto ti ho scoperto su fb e d adesso sono dei tuoi

Reply

valeria Italy
23/01/2012 10:16:56 #

Smile

Reply

simmy Italy
21/01/2012 14:17:57 #

davvero invitanti

Reply

Pecorella di Marzapane Italy
23/01/2012 13:31:40 #

Ciao, il nome che hai scelto per il tuo blog mi piace immensamente ^_* mio marito, Napoletano doc, ha saputo spiegarmi alla perfezione il significato. L’idea di seguirti e poter grazie a te sperimentare altre ricette partenopee mi piace molto, dunque alla prossima
Tiziana

www.pecorelladimarzapane.com

Reply

valeria Italy
23/01/2012 18:23:08 #

Grazie mille!

Reply

Ale only kitchen Italy
24/01/2012 09:43:23 #

Il tuo "affanno" ha dato i suoi frutti! Per me un piatto con la bottarga, grazie Smile

Reply

valeria Italy
24/01/2012 12:33:09 #

Non ci sarei riuscita senza i tuoi consigli

Reply

๓คקเ ☆
31/01/2012 20:18:04 #

Nooooo!!!! Il mattarello svitato noooooo!!!!! Mi hai fatto morire dalle risate con questo post! :-D
Ho smesso di ridere quando ho letto la ricetta di tagliatelle e sugo: allora ho dovuto chiudere la bocca per non fare uscire la bava.... UN CAPOLAVORO, ECCO CHE COS'E' QUESTO PIATTO!!!!!

Reply

valeria
01/02/2012 07:51:47 #

Grazie mille Mapi....detto da te, mi commuove!
Baci

Reply

Pingbacks and trackbacks (1)+

Add comment

biuquote
  • Comment
  • Preview
Loading

La mia ricetta su

 

 

il secondo libro dell'MTChallenge!

 

 

Seguimi

 

 

Google+

Anch'io sono

 

Convertitore cups/grammi

Le ceramiche utilizzate in questo blog sono una produzione artigianale "I Cocci" www.icocci.org

 

I consigli della nutrizionista

Ricette per mese