Il coniglio all'ischitana di Anna

23. gennaio 2012 12:12 | Stampa

Non so voi, ma le mie ricette preferite sono quelle di famiglia, quelle tramandate da nonne, madri, figlie, nipoti....In genere sono piatti della tradizione e anche per questo sono le mie preferite.

Il problema è che non sempre si riesce a riprodurre gli stessi sapori, un pò perchè le mani non sono le stesse, un pò perchè è giusto che sia così, nel senso che spesso è più bello il sapore che ha il ricordo di un piatto che il sapore stesso di quel piatto....è anche un modo per riprovare e migliorare.

E' proprio il caso di questo piatto! La ricetta non appartiene alla mia famiglia ma a quella della mia più grande amica e in particolare di sua madre Anna!

Ne ho passate di estati ad Ischia a casa di Anna e quando preparava il suo coniglio c'era da leccarsi il piatto, le dita, la padella e tutto ciò che entrava in contatto col coniglio...

Ovviamente il coniglio era quello cresciuto in casa di zio...., la conserva di pomodoro era quella di zia....,le mani erano quelle di Anna....Anche seguendo la ricetta per filo e per segno la replica è stata impossibile, ma possiamo parlare di una buona imitazione.

In realtà oggi vi parlo di 3 ricette in  una, perchè per tradizione con questo piatto ci si mangia per due giorni!

Il coniglio è il piatto tipico di Ischia, anche se ci si aspetterebbe un piatto di mare trattandosi di un'isola, inoltre ogni famiglia ha la sua, quindi oggi vi racconto le tradizioni di una famiglia ischitana.

Ingredienti per 3 persone:

un coniglio intero di circa 1-1,2 kg

un cucchiaio di concentrato di pomodoro

2 spicchi d'aglio

peperoncino

1/2 kg di pomodorini del piennolo

1/2 bicchiere di olio evo

abbondante prezzemolo

1/2 bicchiere di vino bianco

300 gr di bucatini o anche di più

sale e pepe

Preparazione:

Tagliate il coniglio a pezzi, lavatelo bene (alcuni lo lavano nel vino bianco, ma io ho seguito la ricetta di Anna, quindi l'ho lavato sotto l'acqua corrente) e asciugatelo con della carta assorbente.

In una padella molto capiente fate rosolare gli spicchi d'aglio nell'olio, questa ricetta non è nè dietetica nè per stomaci deboli, quindi abbondante olio e abbondante aglio.

Adagiate i pezzi di coniglio nella padella e fateli rosolare da tutti i lati, poi alzate la fiamma,  versate il vino e lasciate sfumare.

Aggiungete il concentrato di pomodoro e i pomodorini tagliati a pezzi, quando si sarà sciolto il concentrato  togliete il coniglio e lasciate cuocere il sugo per circa 10 minuti.

Rimettete il coniglio nella padella, aggiungete il peperoncino e il prezzemolo e lasciate cuocere coperto per circa 30 minuti.

Con il sugo del coniglio si condiscono i bucatini....i bucatini, no spaghetti, no vermicelli, non pasta corta.....bucatini!

Fate cuocere i bucatini in abbondante acqua salata, scolateli al dente e conditeli con il sugo del coniglio.

Io vi consiglio di abbondare con i bucatini perchè con gli avanzi potreste perparare una bella frittata, unendo uova, parmigiano e pepe e cuocendo in una padellina antiaderente con un filo d'olio.

 

E questa è la mia ricetta a km 0 per Luca

Comments (3) -

Luca Italy
23/01/2012 18:28:47 #

Che bontà! Sono Napoletano e conosco bene il coniglio all'ischitana, una vera delizia! Grazie per aver partecipato al contest, ho inserito la ricetta in lista. A presto, Luca

Reply

carmine
31/01/2012 23:29:21 #

e cosa beviamo con il coniglio ? un biancolella , tanto per restare a ischia !

Reply

valeria
01/02/2012 07:52:40 #

Esatto....è andata proprio così Wink

Reply

Pingbacks and trackbacks (1)+

Add comment

biuquote
  • Comment
  • Preview
Loading

L'immagine può contenere: sMS

La mia ricetta su

 

 

il secondo libro dell'MTChallenge!

 

 

Seguimi

 

 

Google+

Anch'io sono

 

Convertitore cups/grammi

Le ceramiche utilizzate in questo blog sono una produzione artigianale "I Cocci" www.icocci.org

 

I consigli della nutrizionista

Ricette per mese