Filetti di orata al tartufo su vellutata di porri

24. gennaio 2012 10:13 | Stampa

Dopo la ricetta di ieri, è il caso di ritornare nei ranghi....ma mangiare leggero non vuol dire mangiare male.

A volte basta la presentazione a rendere un piatto più invitante anche se semplice e leggero, oppure l'aggiunta di un aroma particolare che trasforma un banale filetto di orata in un grande piatto.

Ingredienti per 2 persone:

1 orata di circa 400 gr

150 gr di porri

150 gr di patate

100 gr di latte

2 cucchiai di olio evo

tartufo estivo

sale

Preparazione:

Pulite l'orata e dividetela in 4 filetti. Tagliate i porri e le patate in tocchetti pittosto piccoli, unite il latte e fate cuocere a fuoco lento con il coperchio per circa 25 minuti. Aggiungete il sale e riducete in crema con l'aiuto di un frullatore ad immersione.

Scaldate l'olio in una padella e fatevi cuocere i filetti di orata 5- 7 minuti per lato a seconda della grandezza dei filetti.

Serviteli sopra la crema preparata precedentemente e tenuta in caldo e aggiungete il tartufo estivo grattugiato.

 

 

Questa è la mia ricetta a colori per "Colors and Food, what else?"

 

Di "My taste for food" e "Essenza in cucina"

 

E partecipo anche alla raccolta di Vaniglia, zenzero e cannella

 

"A dieta con gusto"

Con questa ricetta partecipo al contest di Le padelle di Fan Fracasso

 

Image and video hosting byTinyPic

L'angolo della nutrizionista

Il porro è un ortaggio della famiglia delle Liliaceae, dal gusto molto simile alla cipolla. Oltre ad essere un ottimo ingrediente per insaporire piatti di vario genere, possiede una serie di proprietà curative e preventive riconosciute dagli Egiziani e dagli antichi romani. Essendo poco calorico, in quanto costituito per il 90% di acqua è adatto alle diete ipocaloriche e possiede azione drenante che associata al suo contenuto in potassio aiuta a contrastare gli inestetismi della cellulite. Sempre grazie al suo contenuto d'acqua è consigliato sin dall'antichità per mantenere l'elasticità e la bellezza della pelle. Grazie al contenuto in fibra, che favorisce la motilità intestinale è consigliato nei casi di stipsi, mentre grazie all'apporto di ferro è indicato nei casi di anemia. Infine da non tralasciare è la sua azione anticancro, grazie all'abbondante contenuto in sostanze antiossidanti. Il porro va tagliato al momento del suo utilizzo altrimenti tende ad ossidarsi a contatto con l'aria e a perdere le sue proprietà antiossidanti.

 

 

Comments (4) -

Vale Italy
24/01/2012 11:59:33 #

Buonissima questa tua ricetta, grazie mille, la rifarò di sicuro! Buona giornata

Reply

valentina Italy
24/01/2012 14:11:45 #

Grazie per la tua ricetta e benvenuta!
buon pomeriggio, Valentina

Reply

Raffaella - Il sorriso vien mangiando Italy
25/01/2012 16:34:39 #

Sei troppo brava cara! Un piatto meraviglioso!

Reply

valeria Italy
25/01/2012 17:38:01 #

:-D

Reply

Pingbacks and trackbacks (1)+

Add comment

biuquote
  • Comment
  • Preview
Loading

L'immagine può contenere: sMS

La mia ricetta su

 

 

il secondo libro dell'MTChallenge!

 

 

Seguimi

 

 

Google+

Anch'io sono

 

Convertitore cups/grammi

Le ceramiche utilizzate in questo blog sono una produzione artigianale "I Cocci" www.icocci.org

 

I consigli della nutrizionista

Ricette per mese