E dopo il soffiato....la pastiera, quella vera!

2. April 2012 12:12 | Stampa

Lo so che non potete più di pastiere, sono ovunque.... ma potevo io non pubblicare una delle uniche 3 ricette commestibili che faceva mia nonna?

Vi ricordate? Vi avevo parlato di come è nata la mia passione per la cucina qui e di come cucinasse male mia nonna. Eppure la sua pastiera era buonissima e la preparavamo sempre insieme, in genere il venerdì santo.

Lei preparava il grano e la pasta frolla, poi io facevo la crema interna e la montavo, perchè lei non aveva pazienza.

Era tantissimo tempo che non la facevo più, forse perchè senza di lei non era la stessa cosa, o forse perchè mia madre ha continuato a farle per tutti....eppure quest'anno l'ho rifatta, la pastiera di nonna Lena e vi lascio la sua ricetta.

 

La ricetta è quella della nonna meno che la pasta frolla, per quella ho seguito quella del Soffiato di De Riso.

Ingredienti per una pastiera di 26 cm di diametro:

Pasta frolla 

250 gr di grano cotto

70 gr di latte

20 gr di burro

zeste di mezzo limone

250 gr di ricotta 

300 gr di zucchero

3 uova intere e 1 tuorlo

una bustina di vaniglia

un cucchiaino di cannella

un cucchiaio di acqua di fiori d'arancio o di millefiori

cedro e arancia candita

zucchero a velo

Preparazione:

Preparate la pasta frolla come la ricetta del soffiato.

Preparate il grano. Versate il grano in un tegame con il latte, il burro e la buccia del limone, fate cuocere circa 10 minuti mescolando di tanto in tanto, ne risulterà una crema.

Setacciate la ricotta frullatela con lo zucchero, poi aggiungete le uova, la vaniglia, la cannella e l'acqua di fiori d'arancio. La crema deve risultare molto sottile, non lasciate grumi di ricotta.

Aggiungete la buccia del limone grattuggiata e i la frutta candita tagliata a dadini, infine aggiungete il grano.

Stendete i 2/3 di frolla e foderate una teglia da 26 cm di diametro che avrete precedentemente imburrato ed infarinato, distribuite la crema di ricotta e decorate con strisce di frolla intrecciate fra loro.

Infornate a 180° per un'ora circa. Vedrete che durante la cottura la pastiera si gonfierà....

  

...per poi sgonfiarsi.

Se volete, potete spolverare con dello zucchero a velo.

Comments (1) -

isaporidelmediterraneo.blogspot.com
4/3/2012 10:46:34 AM #

La Cucina della nonna sinonimo di bonta' e gusto .
Pastiera dall'aspetto eccellente e sicuramente dal sapore Unico.
A presto

Reply

Pingbacks and trackbacks (1)+

Add comment

biuquote
  • Comment
  • Preview
Loading


Powered by BlogEngine.NET

Anch'io sono

 

La mia ricetta su

 

 

il secondo libro dell'MTChallenge!

 

 

Seguimi

 

 

Google+

Convertitore cups/grammi