Scialatielli (gluten free) ai frutti di mare e asparagi

4. April 2012 10:58 | Stampa

In extremis (ma anche no!), ho avuto un'ispirazione improvvisa in ritardo per il contest di Stefania sulle Donne (st)raordinarie gluten free. Solo che stavolta mi sono complicata un pò la vita....non immaginavo fosse così complicato lavorare la pasta a mano senza glutine. Però alla fine il risultato è stato soddisfacente e sono riuscita comunque a postare la ricetta (in ritardo!).

Ma veniamo alla donna (st)raordinaria a cui è dedicato questo post e questo piatto.

Di sè stessa ha detto "Tutto quello che vedete, lo devo agli spaghetti". Bè, potrei dirlo anche di me, ma la visione non sarebbe proprio la stessa Tongue out

Una donna che dice una frase del genere, secondo me, è (st)raordinaria già solo per questo, ma io sto parlando della grande Sofia Loren e quindi la sua straordinarietà non si limita a questo. 

Ciò che mi lega a questo personaggio da un lato è abbastanza ovvio…il fatto che abbia passato gran parte della sua infanzia ed adolescenza a Pozzuoli, in provincia di Napoli, l’ha resa a tutti gli effetti partenopea anche se nata a Roma e vissuta per lo più negli Stati Uniti.

Il lato meno ovvio è che questa mia ammirazione in realtà deriva dall’amore per mio nonno paterno. Mio nonno era un passionale, avrebbe e ha fatto di tutto per la sua famiglia e credeva fermamente nei suoi valori….guai a dissentire, non avete idea di quello che poteva succedere; come vi ho detto era un passionale!

Purtroppo non c’è più per dimostrarvelo, ma dovevate provare a dire che Bartali era un ciclista migliore di Coppi….apriti cielo!

Oppure, nonostante l’amore appassionato per mia nonna, dissentire sul fatto che la Loren fosse la donna più bella del mondo….si sfiorava la rissa!

Ora su Coppi e Bartali non saprei cosa dire, ma sul fatto che la Loren sia una donna (st)raordinaria non credo si possa dissentire.

E nel mondo non se n’è accorto solo mio nonno…Sicuramente il personaggio più importante che si accorse della straordinarietà della Loren è stato il produttore Carlo Ponti  che la notò ad un concorso di bellezza e l’aiutò a diventare la grande diva che è, fino a portarla ad Hollywood.

Ma la loro non fu solo un’unione professionale. Nonostante l’enorme differenza di età, la loro storia d’amore è durata oltre 50 anni, terminata solo con la morte del produttore qualche anno fa. E quando fu chiesto all’attrice se si sarebbe risposata Sofia rispose “No, mai più.  Sarebbe impossibile qualsiasi altro amore”.

Ma molti altri si accorsero di lei e non solo per la sua bellezza, perché la sua bravura e il suo talento non erano meno (st)raordinari.

Strano a dirsi oggi, una donna dall’incredibile bellezza dotata anche di talento e intelligenza….adesso sembra quasi impossibile.

Voi pensate ad un grande attore o un regista dagli anni 50 in poi e lei ci ha lavorato….Vittorio De Sica, Mastroianni, Totò, Alberto Sordi, Cary Grant, Marlon Brando, Frank Sinatra e ancora con registi del calibro di Dino Risi, Mario Monicelli, Ettore Scola, Charlie Chaplin e ancora Vittorio De Sica.

Soprattutto quest’ultimo l’ha apprezzata e valorizzata; con lui ha girato moltissimi film, tra i più belli del cinema italiano di quegli anni, soprattutto in coppia con il grande Mastroianni.

Sicuramente il mio preferito è Ieri, oggi e domani….indimenticabile la scena dello spogliarello che la Loren offre ad un adorante Mastroianni.

E ancora La ciociara, che le valse l’oscar come migliore attrice, ancora sotto la direzione di De Sica.

Ma quando ho pensato al piatto da abbinare a questo personaggio straordinario io pensavo al film Pane, amore e… un film di Dino Risi che stavolta vede De Sica come intreprete  e dove Sofia Loren è un’avvenente pescivendola che tenta di sedurlo in tutti i modi per non essere sfrattata dal suo appartamento.

E ho pensato anche alla sua Pozzuoli e ai suoi splendidi frutti di mare. Inoltre avevo i famosi asparagi selvatici presi in Umbria, come potevo non usarli. 

 

Ho detto che mi sono complicata la vita perchè fare la pasta all'uovo senza glutine non è una cosa banalissima. Volevo usare la farina di grano saraceno, ma quella che avevo io conteneva anche farina integrale con glutine, poi ho pensato alla farina di ceci, ma sul pacchetto c'era scritto che poteva contenere glutine. Così, volendo essere proprio fiscale, sono andata a comprare la farina per pane e paste lievitate Bi-Aglut.

Siccome era la prima volta per me, ho fatto una serie di errori, poi recuperati, e alla fine la pasta non si è sfaldata, ha tenuto la cottura e nel complesso sono molto soddisfatta.

Ingredienti per 3 persone:

Per la pasta

300 gr di farina per pane e paste lievitate Bi-Aglut più quella per tirare la sfoglia

2 uova

un cucchiaio d'olio evo

100 ml di latte a temperatura ambiente

un pizzico di sale

40 gr di pecorino grattugiato

qualche foglia di basilico tritata

Per il sugo

500 gr di frutti di mare misti (nel mio piatto c'erano, vongole, lupini, taratufi, fasolari e cozze)

una decina di asparagi selvatici

uno spicchio d'aglio

3 cucchiai d'olio evo

3 o 4 pomodorini del piennolo (In sostituzione usate i ciliegino)

1/2 bicchiere di vino bianco per sfumare

prezzemolo tritato

Preparazione:

Mettete a bagno nell'acqua i frutti di mare, cambiando , l'acqua diverse volte. Se li acquistate diverse ore prima metteteli in una ciotola avvolti da uno strofinaccio bagnato e conservateli in frigorifero.

Nel frattempo preparate la pasta.

Disponete la farina a fontana e versate al centro tutti gli altri ingredienti; iniziate ad amalgamarli con una forchetta raccogliendo man mano la farina e poi iniziate a lavorare con le mani.

In genere la pasta all'uovo va lavorata a lungo, gli scialatielli io li lavoro per almeno 15 minuti; con la farina senza glutine non è necessario anzi, più la lavorate e più si sfalda....almeno questo è quello che ho notato io, per cui dopo qualche minuto mi sono fermata.

Ho lasciato riposare per un'oretta, ma credo che anche questo non sia necessario.

Ora viene il difficile...io l'ho stesa con il mattarello a mano in un'unica sfoglia, con il risultato che una volta si è attaccata quando l'ho piegata per tagliarla, poi si è attaccata al piano da lavoro, poi si è sfasciata mentre la giravo.... insomma ho dovuto impastarla 3 volte. 

Quindi vi consiglio di dividerla in pezzi più piccoli e di non lesinare con la farina, eventualmente lavoratela ancora con il mattarello ripiegandola più volte su se stessa e infarinandola.

Stendetela dello spessore di 3 mm circa, arrolotolatela spolverandola di farina, tanta farina, e tagliatela con un coltello a strisce larghe circa 5 mm, mentre per la lunghezza regolatevi tra i 10 e i 15 mm.

Preparate il sugo. In una padella fate imbiondire uno spicchio d'aglio che io poi ho tolto, aggiungete le punte degli asparagi lavate e fateli cuocere per 5 minuti. Aggiungete i pomodorini tagliati in 4 e lasciate cuocere un paio di minuti, alzate la fiamma e sfumate con il vino.

Nel frattempo aprite i frutti di mare in una pentola a parte coperti, sgusciatene quasi metà, filtrate l'acqua di cottura e tenete da parte.

Cuocete la pasta in abbondante acqua salata per 3 o 4 minuti. Nel frattempo aggiungete l'acqua di cottura dei frutti di mare al sugo preparato in precedenza, poi scolate la pasta direttamente dalla pentola alla padella aiutandovi con una pinza o una schiumarola e facendo attenzione a non sfaldare la pasta, che è fragile.

Lasciate cuocere un paio di minuti a fuoco vivace aggiungendo i frutti di mare e, se necessario, acqua di cottura della pasta.

Spolverate con il prezzemolo tritato fresco.

E proprio ora mi sono resa conto che il contest è scaduto, solo che ormai ho scritto già questo post....quindi....

Adesso vado a pregare Stefania che almeno me lo accetti fuori concorso Frown.

 

Con questa ricetta partecipo al contest di Acqua e Farina- sississima

Comments (11) -

Monique
4/4/2012 8:24:12 PM #

Che bellissimo post complimenti!!!
Hai descritto divinamente la bella e brava Loren ed il piatto è veramente delizioso!
Un bacione Monique

Reply

Stefania O
4/4/2012 10:01:24 PM #

Tesoro, che peccato doverti mettere fuori concorso... Con questa ricetta ci avresti stesi tutti!
Ti sono grata per esserti messa in gioco e per aver fatto una cosa così difficile, mi riempie di commozione fino all'inverosimile! Smile
P.s. Ovviamente la tua ricetta sarà nel PDF! Smile))

Reply

valeria
4/5/2012 9:46:27 AM #

Anche se non sono arrivata in tempo, sono felice di essere riuscita a farlo.....Grazie a te! Peccato però :-(

Reply

Natalia
4/5/2012 5:31:11 PM #

Bellissima donna, oltre che un'attrice di eccezione. Oggi se ne trovano poche in giro come lei.
Ottimo l'abbinamento frutti di mare asparagi, io ci ho fatto un risotto ed è venuto buonissimo! Complimenti!

Reply

valeria
4/6/2012 9:17:31 AM #

Grazie Natalia....in effetti i due sapori si sposano benissimo. Bacio

Reply

๓คקเ ☆
4/6/2012 8:04:39 AM #

Concordo con Stefania: è un autentico peccato che tu sia andata fuori tempo massimo perché non solo hai centrato appieno il tema, ma hai anche presentato una ricetta favolosa, con il gluten-free che la rende difficile.
Mi permetto di assegnarti il mio voto morale e ti prego, TI PREGO: il mese prossimo arriva in tempo!!!! Smile

Reply

valeria
4/6/2012 9:20:39 AM #

Per me già bastano i vostri commenti positivi Smile Per fortuna mi piace partecipare per il puro gusto di farlo, quindi i vostri apprezzamenti per me sono già una vittoria....e poi sono riuscita comunque a partecipare con un'altra ricetta.
Grazie ancora Mapi

Reply

isaporidelmediterraneo.blogspot.com
4/6/2012 9:46:13 AM #

Andiamo fieri per gli scialatielli, il tuo piatto e' divino.
Auguri di una Serena Pasqua

Reply

Silvia
4/11/2012 8:43:12 PM #

Ottima ricetta, devi inserire il banner anche qui, grazie, ciao SILVIA

Reply

Silvia
4/12/2012 8:06:43 PM #

ottima ricetta, l'ho inserita! Un abbraccio SILVIA

Reply

Silvia
6/12/2012 9:16:10 AM #

vieni a leggere chi sono i vincitori del contest: acquaefarina-sississima.blogspot.it/.../...fo.html
Un abbraccio SILVIA

Reply

Add comment

biuquote
  • Comment
  • Preview
Loading

La mia ricetta su

Seguimi

 

 

Google+

Convertitore cups/grammi

Image and video hosting by TinyPic

Le ceramiche utilizzate in questo blog sono una produzione artigianale "I Cocci" www.icocci.org

 

Anch'io sono

mtcm

I consigli della nutrizionista

Ricette per mese

TextBox