Umak con coroncine di riso allo zafferano

27. giugno 2012 12:22 | Stampa

Vi ho mai parlato del mio pescivendolo?

Cioè, non è che sia mio, diciamo che è di fiducia, più che mia, di mio suocero.

Un giorno ci siamo incontrati lì e mi ha presentato: "Questa è mia nuora, eh! Trattatela bene!"

Davanti a tutti, i clienti, i ragazzi che lavorano lì e tutti quelli che passavano per strada.

Tra l'altro mio suocero insegna alle medie, quindi ha un tono di voce, diciamo così, imponente. Potete immaginare la mia faccia ( e ovviamente quella di tutti gli altri).

Il buono di tutta questa storia è che da allora appena mi fermo davanti alla pescheria iniziano i vari salamelecchi e il pesce che mi porto a casa non è mai meno che freschissimo.

Di contro, ormai sono ufficialmente "'a nuora d'o' professore".

 

Ed eccoci con la seconda e ultima parte del nostro viaggio in Istria.

Stavolta l'oggetto del gioco erano tutti piatti di mare.

E come potevo io esimermi dal replicare uno di quei piatti?

Io che adoro il mare e la cucina di mare (ma va?).

 

Ingredienti per 3 persone:

2 seppie piccole (circa 500 gr)

1 calamaro (circa 300 gr)

1/2 kg di cozze

150 gr di riso Carnaroli

400 ml di fumetto di pesce

2 spicchi d'aglio

un peperoncino (facoltativo)

prezzemolo

1 bicchiere di vino bianco (Biancolella d'Ischia per me)

un cucchiaio di concentrato di pomodoro

una bustina di zafferano

 

Preparazione:

Iniziamo dal fumetto. Io avevo un fumetto fatto con il coccio (gallinella di mare) ma vi spiego come fare. Mettete in una pentola gli scarti del pesce (testa, lische ecc) insieme a una carota, un gambo di sedano, uno spicchio d'aglio, alloro, prezzemolo, sale e grani di pepe. Ricoprite d'acqua, aggiungete un bicchiere di vino e portate ad ebollizione. Lasciate bollire per un'oretta, poi spegnete e lasciate riposare una decina di minuti. Infine filtrate.

Pulite le seppie, i calamari e le cozze. Lavate le cozze cambiando l'acqua più volte poi fatele aprire in una pentola con il coperchio con uno spicchio d'aglio, un ciuffo di prezzemolo e 1/2 bicchiere d'acqua. Quando si saranno aperte, sgusciatele, lasciandone qualcuna con il guscio, e filtrate il liquido che avranno rilasciato. Tenete da parte.

Tagliate le seppie e i calamari in piccoli pezzi. Fate un soffritto con l'aglio, il prezzemolo tritato e, se gradite, un peperoncino. Quando l'aglio si sarà colorato eliminatelo, insieme con il peperoncino, e unite il pesce. Fatelo insaporire per un paio di minuti e poi alzate la fiamma e versate il vino. Lasciate evaporare.

Sciogliete il concentrato di pomodoro in mezzo bicchiere d'acqua e unite al pesce non appena il vino sarà evaporato. Lasciate cuocere 15-20 minuti.

Unite le cozze e la loro acqua e fate cuocere ancora una decina di minuti.

A questo punto assaggiate ed, eventualmente, aggiustate di sale.

Spegnete il fuoco e aggiungete un altro ciuffetto di prezzemolo tritato.

Nel frattempo avrete fatto cuocere il riso nel fumetto di pesce, aggiungendo la bustina di zafferano. Terminate la cottura quando il riso sarà al dente, alla fine avrà l'aspetto di un risotto perchè avrà assorbito tutto il fumetto.

Mettete il riso in stampini da savarin monoporzione imburrati e cuocete in forno per 10- 15 minuti a 180°.

Lasciateli riposare una decina di minuti e poi sformateli nei piatti con il guazzetto (umak).

 

Con questa ricetta partecipo al contest "I love Istria" organizzato da Il gattoghiotto e Verdecardamomo in collaborazione con l'Ente Turismo Istria

Il contest da non perdere

Comments (3) -

Sabina Fiorentini
27/06/2012 20:55:37 #

Eccomi Valeria, che bel blog, adoro Napoli, le sue tradizioni, la sua cucina. Mio fratello amava Napoli e Napoli me lo ricorda. Piatto stupendo questo che proponi. E divertentissimo il racconto di tuo suocero. Ti vedo imbarazzata con tutti che ti guardano!!!
Ora ho una domanda...spiegami perché non puoi definirti food blogger...sei una food blogger a tutti gli effetti!!! Ti seguirò con piacere e per qualsiasi cosa sono qui, non esitare a chiedere. Grazie come sempre a Roberta che ci ha fatte conoscere Smile)
Un abbraccio
Sabina

Reply

valeria
28/06/2012 10:05:47 #

Grazie mille Sabina....il tuo entusiasmo mi riempie di gioia. Definirmi food blogger mi fa un pò imbarazzo se penso alle mie food blogger preferite a cui continuamente mi ispiro, però credo che ormai potrei definirmi tale Wink

Reply

la signorina pici e castagne
28/06/2012 20:58:03 #

ma è meravigliosa la tua ricetta di mare!!!!!!
pensa che io che l' altra volta ho rifatto tutte e tre le ricette, stavolta ne ho fatte solo due.. tralasciando proprio il riso!!!!
eh, non mi veniva in mente niente di buono... e tu invece.. guarda che meraviglia! sei proprio 10 passi avanti....
un bacioneeeee

Reply

Pingbacks and trackbacks (1)+

Add comment

biuquote
  • Comment
  • Preview
Loading


Powered by BlogEngine.NET

Anch'io sono

 

La mia ricetta su

 

 

il secondo libro dell'MTChallenge!

 

 

Seguimi

 

 

Google+

Convertitore cups/grammi