Gelato ai pinoli con salsa al caramello e Moscato, senza gelatiera

24. July 2012 12:12 | Stampa

Questa ricetta chiude il mio primo anno di partecipazione all'MTC!

Questo mi ricorda che mancano pochi giorni al primo blog-compleanno di Murzillo Saporito....

Sono emozionata? Si, certo.

Sto pensando ad un modo carino per festeggiare? Ovvio che si.

Cosa è cambiato in un anno? Tutto!

Sono cambiata io, credo molto di più nelle mie possibilità e ho imparato tantissime cose.

Sono cambiate le mie giornate, ho l'esigenza di ritagliare sempre qualche oretta per la mia creatura e tutto ciò che si porta dietro.

Ma più di tutto ho tanti amici in più, molti ancora solo virtuali, altri diventati reali, altri stanno per diventarlo. Ma, ora come ora, so che sono comunque amici veri! 

Non ho aperto il blog per il desiderio di notorietà, in realtà non sapevo neanche quello che volevo, ma ora so che è quello che ho avuto! E quindi grazie a voi che me lo avete donato!

L'idea di questo gelato proviene dal desiderio di ricreare quello che mangiavo quando vivevo a Grottaferrata. Lì vicino, a Frascati, c'era una gelateria che lo faceva buonisssssimo e non l'ho più ritrovato qui e da nessuna altra parte. 

Ingredienti:

Per il gelato preso pari pari la ricetta del gelato alla vaniglia di Mapi (solo che ho fatto i 2/3 della dose) e ho aggiunto i pinoli.

300 ml latte

300 g zucchero semolato

250 ml panna fresca

45-50 g tuorli (da 3 uova grandi)

1 baccello di vaniglia

200 gr di pinoli, più qualcuno intero

Resa: 800 ml

Per la salsa al caramello e Moscato:

150 gr di zucchero semolato

300 gr di Moscato

 

 

Preparazione:

Ovviamente il mio gelato non somigliava affatto a quello che mangiavo a Frascati, però era buono. Io volevo dargli un gusto più deciso, quindi ho caramellato i pinoli con una parte di zucchero prevista dalla ricetta.

Tagliate a metà il baccello di vaniglia e mettetelo in un pentolino insieme al latte e a metà dello zucchero. Mescolate per sciogliere lo zucchero, poi mettete sul fuoco e portate fin quasi a ebollizione. Togliete la pentola dal fuoco, coprite e lasciate in infusione per almeno 15 minuti per estrarre tutto l’aroma della vaniglia.

Nel frattempo montate i tuorli con il restante zucchero (lasciando da parte un paio di cucchiai per i pinoli) finché il composto “scrive”.

Riportate il latte quasi a bollore e versatelo a filo sulle uova montate mescolando continuamente con una frusta. Versate in un polsonetto e fate addensare la crema inglese fino a quando non velerà il dorso di un cucchiaio e avrà raggiunto la temperatura di 85 °C.

Ecco la mia crema che si addensa nel mio polsonetto di rame che fa bella mostra di sè (Mapi, se mi mandi l'indirizzo provvedo a spedirtelo Wink Leggi: tentativo di corruzione).

Toglietela dal fuoco e abbattete immediatamente la temperatura immergendo la base della pentola in una ciotola contenente acqua e ghiaccio mescolando continuamente.  Quando la crema sarà fredda trasferitela in un barattolo a chiusura ermetica (lasciandoci ancora dentro il baccello di vaniglia) e fatela riposare in frigo almeno un’ora ma anche tutta la notte.

Nel frattempo mettete i pinoli con parte dello zucchero in una pentola dal fondo spesso e lasciate caramellare lo zucchero mescolando di tanto in tanto. Quando questa assume un colore ambrato rovesciate tutto su una teglia, ricoperta da carta da forno, stendete con il dorso di un cucchiaio e lasciate raffreddare completamente.

Quindi spezzate il croccante con le mani e frullatelo fino ad ottenere quasi una crema, ci vorrà un pò di tempo.

Riprendete la crema dal frigo, estraete il baccello di vaniglia e aiutandovi con la lama di un coltello raschiate tutti i semini e mescolateli alla crema; unite la panna liquida e la crema ai pinoli al composto e amalgamatela benissimo.

Se, come me, non avete la gelatiera trasferite il composto in un contenitore basso, lungo e stretto munito di coperchio, in modo che congeli uniformemente, tappate e riponete nella parte più fredda del freezer per 60-90 minuti. Trascorso questo tempo la miscela sarà ghiacciata sulla base e sui bordi, ma morbida al centro. Mescolatela molto velocemente con uno sbattitore elettrico per uniformarne la densità, poi ripotela nuovamente nella vaschetta livellandola bene e rimettetela in freezer. Ripetete il procedimento per altre 2 volte a intervalli di un’ora e mezza ciascuno; dopo la terza volta trasferite il gelato nella vaschetta che lo conterrà, coprite il composto con un rettangolo di carta forno fatto aderire alla sua superficie (per limitare la presenza di aria umida e impedire la formazione di fastidiosi cristalli di condensa sulla superficie), tappate e rimettete in freezer per 30-60 minuti per far raggiungere al gelato raggiungere la giusta densità. Il mio ha avuto bisogno di almeno 2 ore per addensarsi, ma era perfetto anche il giorno dopo e non aveva bisogno del passaggio in frigorifero per essere consumato.

Preparate la salsa al caramello.

Mettete lo zucchero in un polsonetto o in una pentola dal fondo spesso e fate caramellare, quando avrà assunto un colore ambrato versatevi a filo il Moscato bollente con molta cautela e attenzione agli schizzi causati dalla differenza di temperatura.

Mescolate finchè la salsa non avrà raggiunto una consistenza densa.

Servite il gelato con la salsa calda sopra.

Con questo gelato partecipo all'MTC di luglio

MTC di luglio 2012: gli sfidanti!

Comments (14) -

http://latrappolagolosa.blogspot.com/
7/24/2012 4:36:07 PM #

Valeria questi gelati sono stati uno più goloso dell'altro.
Ammiro il tuo darti da fare , con tutte queste belle ricette e mi è tanto piaciuta l'espressione "so quello che ho avuto".
Ora tocca a me con l'MTC, visto che sto in un ritardo mostruoso!!!
Ciao a presto

Reply

valeria
7/24/2012 4:39:16 PM #

Vai Antonietta, che fino alla mezzanotte del 28 ti farai venire un'idea straordinaria....che ne pensi di un gelato al Casavecchia e mela annurca...la butto lì... Wink

Reply

Mariella
7/24/2012 4:45:52 PM #

Che buono che dev'essere! E che fucina di idee che è l'MTC!

Reply

valeria
7/24/2012 5:13:42 PM #

eh sì, ho appena saputo che ne hai fatti altri 3... e meno male che non sapevi se facevi in tempo a farne uno!

Reply

dauly
7/24/2012 5:05:30 PM #

stupendo Vale, mentre leggevo della caramellatura dei pinoli e della crema ottenuta ne sentivo il sapore!
per non parlare del caramello che se non si fosse capito da molte delle mie ricette adoro!

Reply

valeria
7/24/2012 5:14:11 PM #

A me invece non piace mica...ho fatto il gelato al doppio caramello Wink

Reply

Giulia
7/24/2012 8:02:29 PM #

ma questo è bellissimo Valeria!

Reply

valeria
7/25/2012 9:49:52 AM #

:-D Grazie

Reply

TataNora
7/24/2012 8:14:28 PM #

Vale che bella idea, con i pinoli!!! e pure il moscato sta divinamente secondo me... beh forse non sarà stato identico a questo, il gelato frascataro.... ma che bella idea la tua.
Complimenti di nuovo anche se il tentativo di corruzione della giudice...NON MI E' PIACIUTO AFFATTO U_U.
Buona serata! =D
Nora

Reply

valeria
7/25/2012 9:51:33 AM #

Quello che mangiavo a Frascati era delicattissimo, non credo ci fossero le uova. Io glio dato un gusto più deciso con il caramello però era davvero buonissimo. Mio marito è uscito pazzo!

Reply

Cuocagaia
7/24/2012 9:43:20 PM #

quel caramello al moscato mi ispira in maniera incredibile, ho paura che non ne aggiungerei solo un paio di cucchiai su quello splendido gelato Smile

Reply

valeria
7/25/2012 9:53:14 AM #

Ha aggiunto davvero un tocco in più, anche perchè il gelato era molto dolce, così sono riuscita ad equilibrarlo.

Reply

Mapi
7/27/2012 1:04:02 PM #

Mmmmmmm..... il gelato ai pinoli e la salsa al moscato..... e quel polsonetto... (tentativo di corruzione andato a buon fine! ^_^).
Meraviglioso cara Valeria, meraviglioso!!!! (parlo del gelato!!!!)

Reply

Kaori - ilsorrisovienmangiando
7/28/2012 1:25:16 PM #

Vale allora, visto che vai in vacanza, gli auguri devo farteli adesso?! **________** Beh, ma comunque anche tu anticipi i tempi... con questo gelato favoloso che mi pare davvero un ottimo modo per festeggiare il tuo primo anno di blog! ^_^
Bravissima, e felici vacanze cara!

Reply

Add comment

biuquote
  • Comment
  • Preview
Loading


Powered by BlogEngine.NET

Anch'io sono

 

La mia ricetta su

 

 

il secondo libro dell'MTChallenge!

 

 

Seguimi

 

 

Google+

Convertitore cups/grammi