Risotto alle melanzane e limone di Ottolenghi

4. settembre 2012 13:27 | Stampa

Oggi voglio parlare di cose stupide.

Di quelle cose stupide che quando le vedi non puoi fare a meno di innervorsirti.

Domenica ho portato mia figlia al parco. Non un parco qualsiasi ma il Parco di Capodimonte, quello che, nei miei ricordi d'infanzia, era meraviglioso, un'isola felice e verde in mezzo al traffico del centro storico.

Credo però che l'ultima potata risalga proprio a quei tempi.

E poi dico....io adoro gli animali, adoro i cani e anche mia figlia li adora, quindi mi piace portarla in un parco dove lei può giocare anche con i cani che vanno a spasso con il loro padroni. 

Mi piace meno farle fare lo slalom tra i numerosi "ricordini" lasciati da questi e non raccolti dai loro padroni.

Insomma la cosa stupida di cui volevo parlare oggi è avere un parco bello come il Bosco di Capodimonte e tenerlo così, tra erbacce e cacche di cane, a fare la fine che fanno tutte le cose belle che abbiamo. BASTA!

Invece non potrò mai dire basta a questo risotto. 

Quando ho sfogliato questo libro per la prima volta, questa ricetta mi ha colpito subito. Mi incuriosiva l'abbinamento melanzana-limone, non l'avevo mai provato e non ci avrei nemmeno pensato. Però devo dire che non è male.

Ringrazio ancora le Strabooks girls per avermi donato questo libro fantastico.

Da Plenty di Yotam Ottolenghi

Ingredienti per 4 persone:

2 melanzane medie

130 ml di olio d'oliva

1 cipolla media

2 spicchi d'aglio

200 gr di riso carnaroli

120 ml di vino bianco

750 ml di brodo vegetale

zest di un limone

2 cucchiai di succo di limone

20 gr di burro

50 gr di parmigiano

qualche foglia di basilico

sale e pepe

Preparazione:

Cuocere una melanzana intera direttamente sul fornello, a fuoco moderato, per circa 12-15 minuti, girandola di tanto in tanto. Attenzione a non farle bruciare e a non bruciarvi.

Togliere dal fuoco, quando si sarà sgonfiata e la sua pelle sarà leggermente bruciata e spaccata, fate un taglio di lungo, prelevate la polpa  e schiacchiatel con una forchetta, scartate la pelle. 

Tagliate l'altra melanzana a cubetti e cuoceteli in una larga padella con parte dell'olio. Fateli scolare su carta assorbente per eliminare l'olio in eccesso e salate.

Preparate il risotto. Fate cuocere la cipolla tritata nel restante olio, quando sarà imbiondita aggiungete l'aglio e fate cuocere per 2 minuti. Alzate la fiamma e aggiungete il riso, fatelo tostare per 2-3 minuti poi sfumate con il vino. Abbassate la fiamma e iniziate ad aggiungere il brodo a mestolate fino a portare il riso a cottura.

Quando avrete aggiunto tutto il brodo, togliete la pentola dal fuoco, aggiungete la buccia e il succo del limone, la polpa della melanzana schiacciata, il burro, parte del parmigiano e un pò di sale. Mescolare con cura, coprite e lasciate così per 5 minuti.

Servite con la melenzana a cubetti, il restante parmigiano, il basilico e ancora zest di limone. 

 

Non dimenticate il contest "La ricetta nel cassetto" in collaborazione con Malvarosa Edizioni

 

 

 

 

Comments (4) -

rosetta
04/09/2012 15:11:50 #

Buono buono.
Mandi

Reply

Monique
04/09/2012 21:47:49 #

Hai ragione cara e te lo dico in qualità di padroncina di un cagnolino.
Non sopporto proprio questi cafoni che fanno fare i porci comodi ai propri cani ed ancor di più quelli che bellemente fanno pure finta di niente (tipo guardare da un'altra parte o parlare al telefono ...) ... che brutte abitudini come anche quelle di buttare per terra le cose o abbandonare rifiuti vari ... ma perchè?? Roba da matti ...
Mi ha incuriosito questo risotto .. un abbinamento insolito ma evidentemente buono!
Un abbraccio

Reply

isaporidelmediterraneo.blogspot.com
05/09/2012 11:27:16 #

Bellissimo questo risotto dai sapori intriganti.
Sicuramente buonissimo.
A presto

Reply

valeria
07/09/2012 11:31:55 #

Il libro di Ottolenghi mi ha letteralmente rapita....ogni ricetta è da provare!
Grazie a tutti

Reply

Add comment

biuquote
  • Comment
  • Preview
Loading

L'immagine può contenere: sMS

La mia ricetta su

 

 

il secondo libro dell'MTChallenge!

 

 

Seguimi

 

 

Google+

Anch'io sono

 

Convertitore cups/grammi

Le ceramiche utilizzate in questo blog sono una produzione artigianale "I Cocci" www.icocci.org

 

I consigli della nutrizionista

Ricette per mese