Il mio pane del sabato in ritardo ed extralarge

29. ottobre 2012 14:43 | Stampa

Ed eccolo qui il mio ciccione!

Bruttino, esploso, ma buonissimo!

In realtà quando l'ho fatto sono stata colta da un raptus...cioè, in realtà, dovrei smetterla di frequentare quel gruppo di matte su Fb una volta pubblicata la mia ricetta, pensata, studiata e ponderata....e invece io continuo imperterrita e poi succede che mi fanno tornare la voglia di impastare quando potrei passare oltre Laughing

Il ripieno è un classico qui a Napoli, soprattutto per i cornetti!

In questo caso però, non poteva essere una crema pasticcera classica perchè il pane del sabato non accetta nulla che contenga latte e quindi, per la prima volta, ho prepartao una crema usando l'acqua.

Il risultato è stata una crema leggera e deliziosa, dal gusto delicato.


Pane dolce alla crema (all'acqua) e amarene


 

Ingredienti:

 

Per l'impasto di 2 pani secondo la ricetta di Eleonora:

500 gr di farina 0

2 uova grandi medie (circa 60-62 gr con il guscio)

100 gr di zucchero

20 gr di lievito di birra 

125 ml di acqua tiepida

125 ml di olio extra vergine d'oliva

10 gr di sale

un tuorlo d'uovo

un cucchiaio di acqua

semi di papavero e girasole

Per il ripieno:

La ricetta della crema è presa dal forum di Gennarino.org con alcune modifiche

300 gr di acqua

il succo e la buccia di mezzo limone

3 tuorli d'uovo

120 gr di zucchero

20 gr di amido di mais

mezza bacca di vaniglia

amarene Fabbri 

 

Preparazione:

Per l'impasto vi rimando al mio post precedente.

Per il ripieno.

Portate ad ebollizione l'acqua con il succo e la buccia del limone e la vaniglia, poi spegnete il fuoco e lasciate intiepidire qualche minuto.

Nel frattempo sbattete le uova con lo zucchero, aggiungete l'amido setacciato e poi aggiungete l'acqua filtrandola con un colino.

Rimettete sul fuoco e fate addensare.

A questo punto intrecciamo.

Dividete l'impasto in 6 palline, poi fomrate delle strisce, appiattitele leggermente e farcite con la crema e le amarene intere. Chiudete e formate dei salsicciotti.

Ormai sapete come fare un intreccio con sei capi. Quindi lasciate lievitare in un luogo riparato per un paio d'ore.

Spennellate quindi con un rosso d'uovo e qualche cucchiaio d'acqua, cospargete con i semi di papavero e girasole e cuocete a 180° per 20 minuti circa.

E quasto è il mio pane dolce del sabato fuori tempo e fuori misura per l'MTC di ottobre. 

MTC Ottobre 2012- Gi sfidanti

 

Comments (6) -

http://leamichedidona.blogspot.it
29/10/2012 17:05:54 #

Ciao Valeria Smile
come sempre il tuo pane è golosissimo .... a me sembra bellissimo!! la crema all'acqua non l'ho mai provata deve essere davvero molto buona e soprattutto molto più leggera da provare assolutamente!!
felice serata :*

Reply

daniela
29/10/2012 17:22:13 #

ma si che ti vogliamo bene lo stesso , Vale Smile)))))!
Buonissima serata
Dani

Reply

Monique
30/10/2012 16:38:34 #

Fuori tempo e fuori misura ... ma spettacolare!!!
Baravissima!!!!!
Un bacioneeee

Reply

http://leamichedidona.blogspot.it
30/10/2012 23:27:49 #

Valeria ciao se passi da me c'è un pensierino per te Smile)
felice notte :*

Reply

http://latrappolagolosa.blogspot.com/
31/10/2012 22:05:11 #

Altro che bruttino!
Ha davvero un bell'aspetto e mi sembra anche soffice e ben lievitato!!!!

Reply

sandra
01/11/2012 15:13:52 #

Valeria, meno male che ti è venuta male questa treccia, sono proprio contenta.... ma che dici? E' bellissima e deve essere deliziosa e leggera con la crema all'acqua! Grandissima Valeria!
Un bacio
Sandra

Reply

Add comment

biuquote
  • Comment
  • Preview
Loading


Powered by BlogEngine.NET

Anch'io sono

 

La mia ricetta su

 

 

il secondo libro dell'MTChallenge!

 

 

Seguimi

 

 

Google+

Convertitore cups/grammi