Spezzatino di agnello all'aglio affumicato e Ale con dumplings al rafano

15. gennaio 2014 10:54 | Stampa

Scusate, finisco di togliere le ragnatele dal blog e torno da voi........Fatto!

Salve! 

Chi non muore si rivede!

Ed io ogni tanto mi faccio viva tra queste pagine tanto amate quanto trascurate in questo periodo.

Se non ci fossero gli appuntamenti fissi (e spesso pure quelli riesco a saltare) questo blog sarebbe muto da ben più di un mese e mezzo.

Ma il piccolo Ale crescerà prima o poi o io riuscirò ad organizzarmi meglio....

Dicevamo, appuntamenti fissi, quindi MTC di gennaio, nuovo anno, nuova ricetta, nuovo vincitore.

A proposito....Buon Anno!

E buon anno anche a me che qualche giorno fa ho festeggiato il mio primo anno in espatrio, il mio primo anno in UK!

Non starò qui a far bilanci, perchè è presto, ma tanto è cambiato. La famiglia è aumentata, gli amici sono diversi e vengono da tutto il mondo, la lingua di mia figlia è in continua evoluzione, non faccio più un lavoro d'ufficio che iniziava a spegnermi e mi ritrovo a fare progetti per occupare il tempo, quando ne avrò, la città dove vivo non è bella, di più....sembra tutto bello e positivo, e lo è, ma il prezzo da pagare è molto caro, mi manca la mia famiglia, spesso.

Anche questo blog è cambiato. Ha perso un pò di napoletanità e ne ha acquistato in internazionalità. Molti spunti vengono dalla cucina britannica che è sottovalutata secondo me. Il mio modo di cucinare forse è diventato un pò più sofisticato e meno tradizionale, spero vi piaccia sempre, ma comincio ad acquistare maggiore consapevolezza di quel che faccio, non cucino più solo "a sentimento" ma studio, elaboro, sperimento, "inciarmo" :-D.

Dovrei cambiare il nome del blog in Yummy Bite? 

Anche questo spezzatino è così, un pò britannico per la presenza dei dumplings, accompagnamento tipico degli "stews" inglesi e per la marinatura con la Ale; un pò sofisticato per l'uso dell'aglio affumicato che ho appena scoperto e non lascerò mai più; un pò tradizionale perchè si tratta sempre di un italianissimo spezzatino.

Ed è buonissimo!

Smoked garlic and Ale Lamb stew with horseradish dumplings

 

 

 

 

 

Ingredienti per 4 persone:

700 g circa di agnello, un taglio adatto alle lunghe cotture (per me spalla)

400 ml di Ale 

300 ml di brodo di pollo o vegetale

3 spicchi di aglio affumicato

2 patate grandi

300 g di funghi ostrica (o orecchione)

sale al rosmarino

4 cucchiai di olio evo

farina 

Per 8 Dumplings da Great Great British Pub Food di Gordon Ramsey:

125 g di farina autolievitante

125 g di grasso di rognone (io ho usato 80 gr di burro)

un mazzetto di erbe tritate (per me salvia)

1/2 cucchiaino di sale

1 cucchiaino generoso di horserdisch souce (potete sostituire con mostarda di Digione)

4 cucchiai d'acqua 

Preparazione:

Tagliate l'agnello in cubetti di circa 2 cm per lato, strofinateli con 2 spicchi di aglio e con il sale al rosmarino e metteli a marinare in una ciotola in frigorifero ricoperti dalla birra.

Passato questo tempo, scolate la carne ed asciugatela con carta da cucina, quindi infarinatela. Tenete da parte la marinata.

Fate imbiondire il rimanente spicchio d'aglio con l'olio in una pentola adatta alle lunghe cotture, io ne ho usata una in terracotta.

Fate rosolare la carne da tutti i lati  e aggiungete la marinata. Lasciate cuocere così a fuoco lentissimo, con un coperchio, per un'ora e mezza circa aggiungendo brodo se il fondo di cottura si dovesse asciugare troppo.

Nel frattempo pelate le patate e tagliatele a dadini, sempre di 2 cm per lato e aggiungetele alla carne. Dopo 20 minuti circa aggiungete i funghi e lasciate cuocere sempre a fuoco lento.

Nel frattempo preparate i dumplings.

Lavorate in una ciotola la farina, il sale e il burro freddo con le dita, in modo da ottenere un composto sabbioso e unto. Fate la fontana e e al centro aggiungete le erbe, la salsa e l'acqua. Lavorate velocemente con le mani finchè i bordi della ciotola non saranno puliti. Versate su una superficie infarinata e formate un salsicciotto che dividerete in otto, formando delle palline.

Aggiungete i dumpling nella pentola affondandoli nello spezzatino per metà, coprite e lasciate cuocere ancora 20 minuti, saranno pronti quando saranno ben gonfi.

 

Con questa ricetta partecipo all'MTChallenge di gennaio

gli sfidanti

Comments (13) -

mariella
15/01/2014 12:37:57 #

L'ampliamento di orizzonti è sempre una cosa positiva,in cucina e fuori. E questo spezzatino ne è una chiara dimostrazione. Brava, Valè!

Reply

Chiara
15/01/2014 13:31:26 #

Sono d'accordo con te, la cucina britannica è sottovalutata, forse anche dagli inglesi stessi. Dopo aver vissuto 6 mesi a Londra ho rivalutato molto la cucina britannica, di cui sapevo poco o niente. Questo piatto mi sembra incarni alla perfezione la ventata di internazionalità che è arrivata sul tuo blog. Pur trattandosi di un piatto molto tradizionale, hai aggiunto degli elementi britannici che ci stanno benissimo, come la marinata con la birra. Non ho mai assaggiato l'aglio affumicato e adesso mi è venuta una grande curiosità. Complimenti, davvero una bella proposta.
Chiara

Reply

La Gaia celiaca
15/01/2014 15:48:08 #

applaudo con grande trasporto al tuo spezzatino!
questa ricetta mi piace molto, sia per l'agnello che per i dumplings. anzi, mi domandavo quando sarebbero arrivati i primi dumplings, che a mio avviso sono un complemento perfetto per lo spezzatino, un po' come, all'altro estremo dell'Europa, lo sono gli knodel, che non a caso accompagnano spesso i simil-spezzatini che abbondano nelle cucine austro-ungariche.
io non sono espertissima di cucina inglese, ma trovo anch'io che sia sottovalutata. è pur vero che, almeno fino a qualche anno fa, se capitavi in un posto a caso in Gran Bretagna la probabilità di mangiare male era elevata Smile
bella anche l'idea della birra, che davvero sembra avere ispirato le MTChallenger a questo giro, vedo tanti spezzatini alla birra, sarà il freddo sarà la quaresima chissà Smile

Reply

Fina
15/01/2014 16:46:08 #

Non posso dirti quanto ho mangiato bene quell'unica volta che sono stata a Londra! Dal ristorante sofisticato al mercato di strada....tutto buonissimo. Dalle mie parti si dice "fatti a nomina e va curcati" . Vali che dirti del tuo spezzatino, mi pare stupendo, anch'io ho usato la birra ma per sfumare e non per marinare. Non conoscevo i dumplings e ora sono curiosa....li farò, prima o poi!

Reply

Forno Star
15/01/2014 17:31:04 #

È vero, è cambiato, ma le ricette sono ugualmente belle! Poi, io adoro la cucina inglese e concordo nel fatto che sia sottovalutata e mi fa piacere che tu ce la faccia conoscere

Reply

Pasquale
15/01/2014 20:25:59 #

Bentornata cara Valeria, puoi andare anche alla fine del mondo per me rimani murzillo saporito Smile per intenderci i maestri della cucina italiana abitano qui sotto il vesuvio!!!!!
per te invece orizzonti nuovi tutti improntati come in  questa ricetta....
un abbraccio a tutti voi

Reply

antonella
15/01/2014 21:42:02 #

Una meraviglia!!! Immagino la nostalgia di casa ma....come vedi c'è sempre un filo che ti lega allo stivale!!! Complimenti per la ricetta e la tua nuova vita!!!

Reply

alessandra
16/01/2014 19:36:37 #

1. ho domato il demone del captcha, che dopo avermi sottoposto a calcoli astrusi tipo 9+7, 5+8 etc, oggi mi accoglie con un 2+2. dobbiamo ancora migliorare, ma ci siamo.
2. ho il neurone talmente fuso, che quando ho letto di Ale (il nipotino) e di Ale (la birra), ho pensato che avessi messo in pentola il primo. Ho bisogno di riposo (meglio se nei dintorni di Lourdes)
3. questo è il post con cui nel lontano aprile del 2009 inauguravo menuturistico. Il primissimo, il mio manifesto: www.menuturistico.com/.../...rsley-soup-delia.html
Quindi, non posso che guardare con enorme interesse alla svolta che ha preso questo blog: e non solo per una adeguata proposta della cucina inglese, ma anche e soprattutto per la reinterpretazione che il tuo gusto, la tua maestria e la tua abilità ne sanno dare. In questi ultimi mtc ci hai regalato ricette che hanno saputo valorizzare il territorio in un modo tale che, ne sono certa, i tuoi conterranei resterebbero basiti. E questa seconda veste del Tasty Murzillo ci piace, ci piace, ci piace Smile

Reply

rosaria
16/01/2014 21:54:29 #

la tua sta diventando una cucina fusion napolitan inside!! ahahhhah una meraviglia davvero!!

Reply

Greta
18/01/2014 14:31:59 #

ahahahahah è vero anche io ero caduta nella trappola degli Ale! Laughing le cotture nella birra sono le mie preferite, la preferisco decisamente ai vini, i dumplings di Ramsey sono favolosi pensa che volevo farli anche io ma dopo i tuoi ho cambiato idea! Smile

Reply

Mapi
21/01/2014 14:21:22 #

Ma che favola questo spezzatino, Valeria!
Inizialmente pensavo pure io a tuo figlio quando ho letto Ale, poi mi si è accesa la lampadina nel cervello. Wink
E' evidente che ampliare i tuoi orizzonti ti ha giovato, questa ricetta è da urlo... grandissima!

Reply

valeria
22/01/2014 11:01:03 #

Vabbè che sono una madre snaturata, ma che io abbia messo mio figlio nello spezzatino no! Smile Anche se è bello cicciotto e male non ci stava Wink
Grazie a tutti!

Reply

Flavia
27/01/2014 22:21:35 #

Ecco Valeria..ora mi hai messo un'altra fissazione in testa...l'aglio affumicato...... Va beh.... Me lo procurerò ne sono certa... Intanto.... Sai che ti dico.... Che la tua famiglia è contenta perché i tuoi bilanci sono positivi ... Un abbraccio a maritozzo...o hobby...e pargoletti... Baci, Flavia

Reply

Add comment

biuquote
  • Comment
  • Preview
Loading


Powered by BlogEngine.NET

Anch'io sono

 

La mia ricetta su

 

 

il secondo libro dell'MTChallenge!

 

 

Seguimi

 

 

Google+

Convertitore cups/grammi