Easy as pie

16. marzo 2015 23:20 | Stampa

 

Qui in Uk si dice cosí  per riferirsi a qualcosa che si ritiene molto semplice.E' un modo di dire che in Italia potrebbe essere reso con "come bere un bicchier d'acqua".

Quindi per gli inglesi fare una pie é come bere un bicchier d'acqua, é qualcosa di naturale, qualcosa che hanno nel DNA.

Non vi nego che, se avessi vinto l'MTC, avrei proposto la pie (dopo il babá, naturalmente), quindi sono stata felicissima quando ho scoperto la ricetta che Flavia aveva scelto questo mese.

Naturalmente la pie inglese é molto diversa dalla quiche e dalle nostre torte salate, ma il concetto é lo stesso e sono certa che la gara sará davvero entusiasmante.

La sfida verte sulla pasta brisé di Michael Roux dal suo libro Frolla&Sfiglia che ho e che utilizzo molto spesso. Devo ammettere che ho sempre guardato con sospetto la sua brisé perché contenente l'uovo, ma mi sbagliavo.

E' un impasto perfetto, lavorabilissimo e dall'ottimo sapore.

Mi sono venute diverse idee e spero di riuscire a realizzarle tutte, se non mi scoppiano le vene per il troppo burro, ma oggi comincio con le prime due.

La prima é un classico per quanto riguarda l'abbinamento: porri, salmone e patate e non si sbaglia mai. Per renderla un pó piú originale e personale ho aromatizzato la brisé al wasabi.

La seconda é semplicissima ma molto piú personale. Ho scoperto da poco i semi di caraway (una tipologia di cumino), che in Italia non avevo mai visto, ed ora li metto praticamente dappertutto. Ci sono inoltre le mie adorate cipolle (quelle inglesi sono buonissime), stavolta in versione confit, una nota acidula data da quel fantastico formaggio, sempre inglese, che é il Blue Stilton ed infine una nota di colore con la brisé alla curcuma che é risultato anche un ottimo accostamento di sapore.

 

Per PASTA BRISÉE di Michel Roux

 

250 g di farina

150 g di burro, tagliato a pezzettini e leggermente ammorbidito

1 cucchiaino di sale

Un pizzico di zucchero

1 uovo

1 cucchiaio di latte freddo

Le mie aggiunte:

Un cucchiaino abbondante di pasta di wasabi per la prima torta salata e un cucchiaio raso di curcuma per la seconda

 

Versate la farina a fontana sul piano di lavoro. Mettete al centro il burro, il sale, lo zucchero e l’uovo, poi mescolateli e lavorateli con la punta delle dita.

Incorporate piano piano la farina, lavorando delicatamente l’impasto finché assume una consistenza grumosa.

Aggiungete il latte e incorporatelo delicatamente con la punta delle dita finché l’impasto comincia  a stare insieme.

Spingete lontano da voi l’impasto con il palmo della mano, lavorando di polso, per 4 o 5 volte, finché è liscio. Formate una palla, avvolgetela nella pellicola e mettetela in frigo fino all’uso.

-La Pasta Brisée si conserva benissimo in un contenitore a chiusura ermetica, per una settimana in frigo e fino a tre mesi in freezer.

 

Torta salata al salmone, porri e patate con brisé al wasabi

Ingradienti:

un porro

100 g di salmone scozzese fresco

1 patata media

100 ml di panna acida (sour cream)

2 uova

erba cipollina

olio extravergine

pepe bianco

 

 

Preparazione:

Fate appassire il porro tagliato a listarelle in una padella con un filo d'olio. Quando sará morbido aggiungete il salmone a tocchetti e cuocete per 5 minuti circa. Togliete dal fuoco.

Stendete la pasta brisé dello spessore di una moneta da un euro circa e foderate uno stampo per crostata da 22 cm di diametro. Con il mattarello o delle forbici eliminate la pasta in eccesso.

Con un pezzetto di ritaglio della pasta spingete verso l'alto i bordi in modo che la pasta fuoriesca leggermente dallo stampo, mettete in frigo per 20 minuti.

Passato questo tempo tirate lo stampo fuori dal frigo, bucherellate il fondo, foderate con carta da forno e coprite con ceci di ceramica o legumi secchi per fare peso e cuocete in bianco a 190 gradi  C per circa 15 minuti. Quindi eliminte i ceci e la carta da forno e lasciate in forno ancora 5 minuti per colorare.

In una ciotola mescolate velocemente con una frusta la panna, le uova, l'erba cipollina tritata, sale e pepe. 

Versate il composto di uova e panna sui porri e salmone e mescolate, quindi versate nel guscio di brisé.

Coprite con la patata tagliata a fettine sottili e fatta sbianchire per 5 minuti in acqua bollente ed infornate per circa 40 minuti o finché la superficia non sia ben dorata.

Mangiare tiepida. 

 

Torta salata alla curcuma con cipolline confit, Blue Stilton e semi di caraway

 

 

Ingrredienti:

Per le cipolline confit

250 g di cipolline baby

1 cucchiaio di zucchero di canna

2 cucchiai di aceto di malto

un filo d'olio extravergine

un bicchiere di brodo vegetale

Per il ripieno

200 g di cipolle dorate

40 g di Blue Stilton

2 uova

80 g di quark del Lake District

2 cucchiai di latte

un pizzico di sale

un cucchiaio di semi di caraway (cumino)

 

Preparazione:

Prepariamo per prima cosa le cipolle confit. Pelate le cipolline cercando di sceglierle piú o meno della stessa misura.

Fate scaldare un filo d'olio in una casseruola, aggiungete le cipolle intere e fatele rosolare un paio di minuti. Aggiungete lo zucchero e fate carammellare, quindi aggiungete l'aceto e lasciate sfumare.

Versate il brodo caldo, abbassate la fiamma e lasciate cuocere scoperto per un'oretta. Aggiungere altro brodo se dovesse asciugarsi troppo.

Per il guscio di brise  procedete come sopra per la cottura in bianco.

Fate appassire la cipolla in un filo d'olio con i semi di cumino per circa 20 minuti aggiungendo brodo vegetale o acqua se necessario. Quando sará molto morbida togliete dal fuoco e lasciate raffreddare.

Mescolate il quark con le uova, il formaggio grossolanamente grattugiato, il latte, il sale ed il pepe.

Versate le cipolle nel guscio di brisé  e coprite con il composto di uova e formaggio. Tagliate le cipolline confit a metá e ricoprite la superficie con la parte del taglio verso l'alto.

Decorate, se volete con i ritagli di brisé avanzati e altri semi di cumino ed infornate per circa 40 minuti.

Questa e buonissima anche fredda o il giorno dopo......oltre non ci arriverá.

Ritornando alla frase con cui ho aperto il post, ho giá visto tantissime meraviglie in questa gara e sono certa che, conoscendo le menti diaboliche che partecipano a questa gioco, a fine mese tutti penseremo tutti......

 

Queste le mie prime due proposte per l'MTC N 46

gli sfidanti

Comments (9) -

FedeB
17/03/2015 21:14:26 #

Allora, a parte l'immagine finale che è stratosferica, volevo dirti che la torta salata al salmone te la frego perché dev'essere di un buono esagerato!!!!!
Ma quanto mi piace come cucini!!!!!!!! Smile

Reply

Isabel
17/03/2015 22:10:24 #

Non so se mi piace più quella con il salmone o quella con le cipolle confit...ho deciso, prendo entrambi! Anche le pie crust mi sembrano deliziose!!
Appunto, easy as pie, my ass!!!!
Ciao Isabel

Reply

flavia
18/03/2015 09:42:27 #

Con l'immagie finale mi hai definitivamente stesa...poi ci chiediamo da chi abbia preso Alessandro de mi coraçon!? Veniamo alle torte salate, in entrambe hai iniziato a "giocare" dalla brisée e quidi dalla base, per continuare nei sapori e negli ingredienti...mi piacciono tutte e due le versioni, hai usato per ognuna prodotti eccellenti dal salmone scozzese fresco (che qua ci sognamo e lo sai) allo Stilton (che qua comincia a vedersi).... ma mi hanno letteramente fatto impazzire le cipolline baby confit in cui hai sfumato l'aceto di malto.... non sai che curiosità di assaggiarle mi hai messo!!! Mi sei piaciuta... molto...baci

Reply

Saparunda
18/03/2015 12:17:01 #

Ok, ora mi sono ripresa dallo spavento che mi hai fatto prendere ieri.
E ridooooo per l'ultima immagine!!
Le tue pie sono MERAVIGLIOSE. Ma se dovessi sceglierne una... sceglierei la seconda, solo ed esclusivamente perché con il salmone per queste due settimane ho dato. Smile
Ma ottime, ottime, ottime entrambe!

Reply

tritabiscotti
18/03/2015 13:35:50 #

Easy? Le tue tarte sono particolari e dagli ingredienti insoliti!!
Fantastiche, gustose e originali!
Bravissima

Reply

giulia
18/03/2015 15:35:56 #

Il wasabi nella brisée è una genialata pazzesca! E devo ammettere che avrei serie difficoltà a scegliere tra le due versioni: entrambe stupende.

Reply

Anna Laura (EatParadeBlog)
20/03/2015 19:02:46 #

Mamma mia cosa dev'essere quella brisée con wasabi! Un'idea grandiosa che copierò subito Wink  Per non parlare delle cipolline... Che brava!

Reply

alessandra
21/03/2015 18:46:35 #

ho nel forno la prima- e stramaledico la dispensa che non c'è più: ma non so cosatemere di più, se spiegare a mia mamma che cos'è il wasabi o farle mangiare una brisée verdina. Per cui, mi accontento del ripieno, sapendo già che il vero tocco in più è impacchettato da qualche parte,in quel magazzino di lusso che dovrebbe essere lamia casa nuova.
La seconda, che è quella che mi fa letteralmente impazzire, porta la firma della tua creatività, dall'inizio alla fine: di quella creatività "rispettosa", che è sempre il prodotto di uno studio attento degli ingredienti, di una curiosità che è sinonimo di intelligenza, di umiltà, di apertura mentale, di un sacco di roba, insomma Smile .quella che rende ogni volta imperdibilel'appuntamento con questo blog e con le tue proposte. bravissima!

Reply

kika
26/03/2015 22:35:20 #

cipolline confit, blu stilton e quark, che te lo dico a fare? Mi piace mi piace mi piace
Qualche riserva ce l'ho sul cumino, non mi piace moltissimo, lo trovo troppo intenso, ma è sicuramente da provare in questa buonissima torta salata.
Si è capito che la seconda mi è piaciuta?

Reply

Add comment

biuquote
  • Comment
  • Preview
Loading


Powered by BlogEngine.NET

Anch'io sono

 

La mia ricetta su

 

 

il secondo libro dell'MTChallenge!

 

 

Seguimi

 

 

Google+

Convertitore cups/grammi