Due risotti ed un annuncio

29. gennaio 2019 21:23 | Stampa

Quando ho aperto il blog, circa 8 anni fa, non avevo idea di quello che mi sarebbe successo.

Mi piaceva cucinare, mi piaceva condividere questa passione con chi avevo vicino e ho pensato che sarebbe stato carino allargare la cerchia.

Poi ho incontrato l'MTC.

Si puó dire che l'inizio del blog sia coinciso esattamente con la mia prima partecipazione alla gara e, anzi, l'MTC é stata anche una scusa per iniziare questa avventura.

In tutti questi anni ho pensato mille volte di mollare sia blog che MTC ma poi non potevo, ci ripensavo, mi veniva la nostalgia anche solo a pensarci, e c'era ancora quell'entusiasmo di mettesi in gioco, di provarci, di confrontarsi.

Ma devo confessare che ultimamente l'entusiasmo ha lasciato spazio alla fatica, di tenere aperto questo mio angolo e anche di partecipare all'MTC ogni mese. Non riesco a tenere il passo e finisco per attingere energie che, in questo momento, vorrei dedicare ad altri progetti.

Quindi questo é il mio ultimo post come Murzillo Saporito ed anche la mia ultima partecipazione all'MTC s-cool.

Ma non é un addio perché continueró a dedicarmi al MAG about Food, con cui ho ritrovato un pó di entusiasmo e ad altri progetti non virtuali.

Un enorme, stratosferico GRAZIE, a tutte le persone incontrate su questo cammino, molte delle quali ho avuto la fortuna di abbracciare solo pochi giorni fa, e grazie a tuti voi che mi avete seguito durante tutti questi anni.

Io peró la prova del risotto l'ho fatta.

Per la prova tecnica dovevamo preparare un risotto alla parmigiana senza variazioni, rispetto alla ricetta della nostra insegnante Giuliana, se non nel brodo ed un'aggiunta di una profumazione, una spezia, un'erba.

 

Risotto alla parmigiana al profumo di caffé

 

 

Per 4 persone

400 g di riso Carnaroli

1 l circa di brodo di verdure aromatizzato

50 g di parmigiano reggiano

1 piccola cipolla

70 g di burro freddissimo, più una noce

un bicchiere di vino bianco a temperatura ambiente

poco sale

Un pizzico di caffé

 

Per il brodo di verdure aromatizzato

una carota

una pastinaca

un gambo di sedano

un porro

una cipolla piccola

un anice stellato

mezza stecca di cannella

poco sale

 

Preparate il brodo tagliando tutte le verdure a pezzi, ponetele in una pentola capiente insieme agli aromi e coprite con 2 litri d'acqua. Portate ad ebollizione e lasciate sobbollire per circa un'ora. Togliete dal fuoco e tenete in caldo.

 

"Tritate finemente la cipolla e preparate il soffritto mettendola a rosolare in una piccola padella con la noce di burro. Lasciatela cuocere mescolando e facendo attenzione che non brunisca. Tenete da parte.
Portate a ebollizione leggera il brodo.
 
In una larga casseruola, di rame o di alluminio anodizzato, a fuoco medio-alto, fondete 20 grammi del burro. Quando inizia ad essere spumeggiante versate il riso nella pentola, mescolate continuamente fino a quando il riso “canterà” e diventerà opalescente, translucido.
Ora sfumate con il vino, mescolate fino a completa evaporazione dell’alcol poi iniziate la cottura aggiungendo poco brodo bollente per volta, continuando a mescolare.
A questo punto unite anche il soffritto preparato in precedenza e continuate così, aggiungendo brodo man mano che viene assorbito.
 
Assaggiate per controllare la cottura e modulare l’aggiunta di liquido, tenendo presente che il risotto dovrà riposare per essere mantecato e che comunque, per effetto del calore residuo, continuerà a cuocere. Una volta pronto spegnete il fuoco, spostate la casseruola dal fornello, regolate di sale e iniziate a mantecare aggiungendo il parmigiano reggiano grattugiato e il burro rimasto, freddissimo.
 
Mescolate con energia e allo stesso tempo scuotete la casseruola imprimendole un movimento avanti-indietro. Continuate fino a quando il riso sarà diventato cremoso e morbido."

Spolverate con un pochino di caffé e servite subito.

 

 

 

Per la prova creativa invece dovevamo preparare una base di risotto allo zafferao e poi partire con le nostre variazioni.

 

 

Risotto allo zafferano e capesante con salsa di coralli

 

 

 

Ingredienti per 2 persone

180 g di riso Carnaroli

brodo di gamberi 

30 g di burro piú una noce

uno scalogno

il succo di un, arancia

un pizzico di pistilli di zaffrano

6 capesante 

un cucchiaio di grasso d'oca

coriandolo fresco tritato

la buccia di mezza arancia

 

Per il brodo

Teste di 10 gamberi (tente i gamberi per altre preparazioni)

una foglia di kaffir lime

un lemongrass

gambi di coriandolo

pepe rosa

una cipolla

la buccia di mezza arancia

1,5 di acqua

 

Per la salsa di coralli

I coralli delle capesante ( la parte arancione)

mezzo scalogno tritato

70 g di panna liquida

un bicchierino di Cointreau

un pizzico di zafferano

un cucchiaio di grasso d'oca

 

Preparate il brodo ponendo tutti gli ingredienti in una pentola capiente insieme agli aromi e coprite con 1 litro d'acqua. Portate ad ebollizione e lasciate sobbollire per circa un'ora. Togliete dal fuoco e tenete in caldo.

In un bicchiere di brodo mettete i pistilli di zafferano e lasciateli in infusione per un'oretta.

Per la salsa di coralli. Portate a leggero bollore la panna con lo zafferano, quindi togliete dla fuoco e lasciate in infusione per una mezz'ora. Nel frattempo fate imbiondire lo scalogno tritato con il grasso d'oca, unite i coralli e fateli rosolate per un paio di minuti poi sfumate con il liquore, continuate la cottura un altro paio di minuti.

Unite i coralli e la panna filtrata attraverso un colino a trama stretta e riducete in salsa con un frullatore ad immersione. Filtrate di nuovo la salsa per un risultato piú liscio.

Iniziate a preparare il risotto come sopra, sfumando stavolta con il succo d'arancia e aggiungendo il bicchiere di brodo allo zafferano per primo e poi man mano il resto del brodo.

Nel frattempo ripassate in padella le capesante con il grasso d'oca e lo scalogno tritato. A fine cottura, lasciate due capesante intere per la decorazione e tritate a coltello le altre. Aggiungetele al risotto a fine cottura.

Togliete dal fuoco il risotto, mantecate con una noce di burro come sopra ed impiattate aggiungendo la capasanta, la salsa, il coriandolo tritato e la buccia d'arancia grattugiata. 

Servite subito

 

 

COn queste ricette partecipo alla prove del risotto di MTC s-cool

 

Comments (7) -

lara
30/01/2019 10:24:37 #

mi spiace.... sò che ci troviamo anche negli altri progetti però è sempre un peccato perdere una compagna di classe!

Reply

Manu
30/01/2019 10:53:34 #

I tuoi risotti sono molto invitanti soprattutto quello allo zafferano che sarei molto curiosa d'assaggiare cn quella salsa ai coralli
Capisco molto quando dici di non avere tempo per il blog, ma è un vero peccato che rinunci anche alla scuola lo so a volte è faticoso trovare il tempo ( mai come in questo mese) però è allo stesso tempo stimolante e poi siamo una classe simparica sarebbe molto bello finire tutti assieme al di là dei voti
Sono stata felice di vederti anche se poi il tempo è volato
Un abbraccio

Reply

Kika
30/01/2019 11:35:10 #

Cavolo Vale! E dove te ne vai?
Io non ti lascio mica andar via dalla scuola, devi finire l'anno!
Fai la brava se no sappiamo dove venire a prenderti.

Reply

Mariella
30/01/2019 14:32:48 #

A me viene il magone ogni volta che qualcuno "lascia", ma posso capire.

Reply

Mapu
30/01/2019 18:33:59 #

Mi dispiace Valeria.
Io sono nella tua stessa situazione, solo che non ho fatto annunci ufficiali. Lavoro per Mag, tutta roba che non posso pubblicare, e il mio blog è fermo. Life happens...

Reply

Fabiola
30/01/2019 18:42:45 #

... mi dispiace, ma ti capisco, anche io faccio tanta fatica..
Lo cosa importante che rimani nelle famiglia di mtc,  e chissà che non torni più forte di prima.
Baci

Reply

Cristina
30/01/2019 21:32:51 #

Cara Valeria, in casa spesso mi chiedono di rifare la tua favolosa pasta e patate con la provola... te lo ricordi, mamma quanto tempo è passato! Mi dispiace che tu non riesca più a seguire il blog, ma chissà magari fra un pochino lo riprenderai. Un abbraccio e in bocca al lupo per i tuoi progetti!!

Reply

Add comment

biuquote
  • Comment
  • Preview
Loading


Powered by BlogEngine.NET

Anch'io sono

 

La mia ricetta su

 

 

il secondo libro dell'MTChallenge!

 

 

Seguimi

 

 

Google+

Convertitore cups/grammi